8% in meno nel 2018 sulla bolletta della spazzatura grazie alla raccolta...

8% in meno nel 2018 sulla bolletta della spazzatura grazie alla raccolta differenziata

434
0
SHARE

 

Un segnale “piccolo” ma di buon auspicio. Nel 2018 i contribuenti si troveranno una bolletta sulla “Tari” più leggera di circa l’8% grazie ai proventi derivanti dalla raccolta differenziata, ed in particolar modo della carta, cartone e plastica.

Le nuove tariffe sono state votate nel consiglio comunale di martedì sera, alla presenza di 11 consiglieri comunali (Cicciarella, Arangio, Vigna, Calvo, Licitra, Cavallo, Giannì, Giummarra, Spadaro, Garofalo, Iemmolo), un punto propedeutico all’approvazione del piano di riequilibrio finanziario che approderà in aula il 4 aprile prossimo.

L’ammontare complessivo del costo per la gestione e smaltimento dei rifiuti è di 2.880.000 euro.

“La riduzione dell’8% sulla bolletta Tari è il frutto del contributo Conai (carta) e Corepla (plastica) di ben 160.000 euro -dice il responsabile del settore Ecologia, Giuseppe Vindigni-. Siamo riusciti a risparmiare sui costi della spazzatura grazie alla capacità organizzativa del nostro sindaco e nonostante non tutta la cittadinanza sia stata solerte nel fare una giusta raccolta differenziata, siamo riusciti a recuperare 160.000 euro. E’ sicuramente un dato importante perchè vuol dire che se differenziamo tutti e bene potremmo ridurre ancora di più il costo della spazzatura fino anche ad azzerare i costi e pagando solo il servizio”.

Attualmente la percentuale di raccolta, come annuncia il sindaco Corrado Calvo, “è del 30%. Con l’apertura del centro comunale di raccolta, questa percentuale aumenterà e i cittadini avranno un doppio vantaggio: il primo perchè tramite il proprio codice fiscale avranno modo di avere un risparmio diretto portando i rifiuti nel centro comunale di raccolta, il secondo perchè più si differenzia più troveranno una bolletta della spazzatura alleggerita dai costi”.

Nessun commento

Lascia un commento