A Ispica ballottaggio tra i giovani Muraglie e Monaca

A Ispica ballottaggio tra i giovani Muraglie e Monaca

726
0
SHARE

Lunedì prossimo la città di Ispica conoscerà il suo nuovo sindaco. La sfida è aperta tra Pierenzo Muraglie, e Paolo Monaca, entrambi 34 anni, i due candidati che si sfideranno al ballottaggio in programma per domenica 14 e lunedì mattina 15 giugno.
Pierenzo Muraglie è sostenuto da Pd, Ispica Punto e a Capo e Libertà e Buon Governo, mentre Paolo Monaca è appoggiato dalle liste civiche «Ispica in movimento», «Cambiamo davvero Ispica», «Sviluppo e solidarietà», «Giovani in comune», «97014 Ispica tocca a te».

Abbiamo posto cinque domande ai candidati a sindaco che pubblichiamo di seguito.

1) Perché candidarsi sindaco in un momento così delicato per le casse comunali che vedono il Comune di Ispica in dissesto finanziario?
Paolo Monaca : E’ un’evoluzione naturale per l’esperienza quinquennale che ho maturato come consigliere comunale di opposizione, anni in cui ho denunciato le malefatte della scorsa amministrazione. Sono stato l’unico ad avere pubblicato un rapporto di fine mandato.
Pierenzo Muraglie : Per le esperienze maturate in tanti anni di impegno politico e sociale. Perché sentiamo forte il dovere morale e politico di spenderci per la nostra città. Noi vogliamo metterci la faccia e ci assumiamo la piena responsabilità delle scelte che faremo e ne risponderemo direttamente agli ispicesi.
2) Quale sarà la prima azione da fare una volta sindaco?
Paolo Monaca : Sicuramente sarà la verifica dei conti. Fare un’analisi dello stato dell’arte e provvedere a mettere in sesto la macchina amministrativa per far ripartire il comune con una buona gestione.
Pierenzo Muraglie : La prima questione sarà quella di occuparci dei dipendenti comunali legata alla rideterminazione della pianta organica conseguenza della legge prevista dalla dichiarazione di dissesto.
3) Quali sono i tre punti cardine del programma?
Paolo Monaca :
1) mettere il Comune in una situazione di virtuosità amministrativa
2) creare le condizioni per uno sviluppo sostenibile legato al turismo e all’agricoltura
3) per i primi sei mesi di mandato non assumere nessun tipo di indennità per ripristinare il servizio urbano che è stato annullato dalla precedente amministrazione.
Pierenzo Muraglie :
1) Lavoro: ci siamo concentrati sullo sviluppo di settori come l’artigianato, l’agricoltura, il commercio e il turismo
2) Famiglia: istituiremo una ConsultaPer rendere ancora più efficaci gli interventi
3) Solidarietà: garantire servizi di assistenza

4) Chi saranno gli assessori che la affiancheranno?
Paolo Monaca: Alessandra Vindigni – Fabio Lorefice – Marco Santoro – Francesco Cavarra
Pierenzo Muraglie: Pippo Barone – Giuseppe Corallo – Angela Gianì – Salvatore Di Stefano
5) Perché gli ispicesi dovrebbero votarla?
Paolo Monaca: Perché rappresento cinque anni di opposizione come consigliere comunale, un’opposizione dettata da rigore e passione e con lo stesso rigore e la stessa passione porterò avanti il mio lavoro di Sindaco di Ispica.
Pierenzo Muraglie: Votare noi significa cambiare, voltare pagine, ridare speranza ad una città che ha smesso di credere nelle proprie possibilità. Votare noi significa mettere un punto ai dieci anni di disastri provocati da chi ha guidato Ispica.

Sara Calvo

Nessun commento

Lascia un commento