A Pozzallo la festa “intelligente” per le famiglie: raccolti 5.000 euro per...

A Pozzallo la festa “intelligente” per le famiglie: raccolti 5.000 euro per i disabili

1581
0
SHARE
Il momento della consegna dei premi sorteggiati per la raccolta fondi, avvenuta all'interno dei locali del "Gruppo Inventa"

Una giornata per le famiglie con un obiettivo nobile: dare la possibilità ai diversamente abili di poter usufruire di nuovi giochi educativi che si tramutano in un progresso sociale e culturale per l’intera città.

E’ tempo di bilanci per la manifestazione “Famiglia in Festa” organizzata l’8 ottobre scorso dall’amministrazione comunale di Pozzallo con pochi “spiccioli” ma che ha avuto una ricaduta importante e significativa sul tessuto sociale della città.

In prima la consigliera comunale che hanno ideato l’evento: la psicologa Stella Morana. Famiglie e scuole coinvolte, gli istituti comprensivi “Amore” e “Rogasi”, ed il risultato è stato entusiasmante: papà, mamme e figli a giocare e socializzare assieme in piazza con laboratori ludici e ricreativi. Il tutto condito dal fine ultimo: aiutare i diversamente abili tramite una raccolta fondi che ha prodotto ben 5.000 euro che sono stati già destinati alla locale Associazione Italiana Assistenza Spastici di cui è responsabile Rosaria Sansone.

Tra gli sponsor che hanno partecipato all’iniziativa non poteva mancare il “Gruppo Inventa” del dinamico Emanuele Iemmolo, sempre presente nelle iniziative a sostengo del sociale e per la comunità, che ha donato un divano letto, un quadro, un orologio e un salottino per esterni.

Lunedì scorso 16 ottobre si è svolta la consegna dei premi alla presenza del sindaco di Pozzallo Roberto Ammatuna, della presidente del consiglio Quintilia Celestri, dei consiglieri Stella Morana e Maria Bellaera, della presidente Aias Rosaria Sansone, dello sponsor Emanuele Iemmolo e dei fortunati vincitori dei premi che hanno permesso di realizzare la raccolta fondi.

“Questo dimostra che con poco si può ottenere davvero tanto -dice Stella Morana-. “Famiglia in Festa” è alla prima edizione ma stiamo già lavorando per la prossima. Un ringraziamento va a tutti coloro che si sono prodigati per rendere possibile questo evento. Da psicologa  ho voluto fortemente realizzare questa iniziativa per far scendere in piazza le famiglie, coinvolgere le scuole, e dare un sostegno al sociale tramite l’Aias. Una raccolta fondi che è stata possibile realizzare grazie ai premi raccolti, che ha visto tra l’altro in palio anche una maglia vincitrice della Vuelta di Spagna donata dal campione di ciclismo Vincenzo Nibali”.

I fondi raccolti serviranno adesso per acquistare un dondolo o un altro tipo di gioco per i disabili da posizionare all’interno del bambinopoli di Raganzino.

“Ringrazio di cuore l’amministrazione e gli sponsor per aver reso partecipe l’Aias in questa grande festa –spiega la presidente Aias Rosaria Sansone-. Adesso potremo acquistare del materiale per i bambini disabili. Abbiamo altresì intenzione di attivare altri progetti per rivalutare la zona di Raganzino”.

Per il sindaco Ammatuna “questa iniziativa originale non può che non essere riproposta il prossimo anno e pensiamo di istituzionalizzarla”. Ed infine Emanuele Iemmolo: “Penso che si un nostro dovere dare un futuro migliore ai nostri figli. L’essere presente in queste manifestazioni era doveroso perché i fondi sono stati devoluti ai ragazzi disabili. Il “Gruppo Inventa” sosterrà sempre queste iniziative per il sociale, così come per lo sport: in questi giorni abbiamo completato il tappetino per il palazzetto dello sport: pensiamo che oggi gli sportivi e i ragazzi vogliono vedere questi segnali per poter dare di più”.

Nessun commento

Lascia un commento