Al via la terza edizione dello “Spacca Doc_Fest”, tema di quest’anno il...

Al via la terza edizione dello “Spacca Doc_Fest”, tema di quest’anno il “Viaggio”

737
0
SHARE

È partito giovedì 27 luglio scorso lo “Spacca Doc_Fest”, evento organizzato dall’associazione “Zymè – Fermenti culturali”, una rassegna che si sviluppa secondo un calendario di incontri settimanali a Ispica nella splendida struttura dell’Ex-Macello, ai piedi del Parco della Forza, una location privilegiata che consente di coniugare l’arte cinematografica con i luoghi della storia della comunità. Le proiezioni hanno luogo proprio alla base di quello che un tempo era il cuore dell’antica Spaccaforno.

Fino a giovedì 24 agosto prossimo, lo “Spacca Doc_Fest” offrirà al pubblico l’opportunità di conoscere opere e autori cinematografici, e confrontarsi su stili, sguardi e tematiche proposte: a tal fine ciascuna proiezione viene seguita da un dibattito alla presenza degli autori in funzione del valore di occasione riflessione culturale condivisa di cui la rassegna si fa portatrice. Focus della rassegna sono l’evoluzione e gli stilemi del genere documentaristico che si propone anche come luogo di discussione con registi e autori delle nuove frontiere del racconto e della rappresentazione della realtà e della contemporaneità.

Ad aprire lo “Spacca Doc_Fest”, giovedì 27 luglio, è stata l’anteprima nazionale di “Corrispondenze”, di Joshua Wahlen e Alessandro Seidita, il documentario prodotto da “extempora” in collaborazione con Arte senza Fine e con il sostegno della Film Commission e l’Ufficio Speciale per il Cinema e l’Audiovisivo della Regione Sicilia, in cui sono intervenuti i registi, il produttore Vincenzo Cascone, il protagonista Sebastiano Burgaretta.

Le prossime proiezioni si terranno:

il 3 agosto: “Io sto con la sposa” di Gabriele Del Grande, Antonio Augugliaro e Khaled Soliman Al Nassiry.

10 agosto: “La lunga strada gialla” di Christian Carmosino e Antonio Oliviero.

17 agosto: “Magic Island” di Marco Amenta.

24 agosto: “Memorie in viaggio verso Auschwitz” di Danilo Monte.

Giuseppe Gallato

Debora Aprile

Nessun commento

Lascia un commento