Alla “D’Amico” terza tappa del progetto Erasmus “Sports and Health”

Alla “D’Amico” terza tappa del progetto Erasmus “Sports and Health”

1403
0
SHARE

Dal 14 al 21 Maggio l’Istituto D’Amico, nell’ambito di uno dei due progetti “Erasmus”, ospita le delegazioni straniere di docenti e alunni provenienti da Romania, Spagna e Polonia.

Si tratta della Terza tappa del Progetto “Sports and Health” che ha visto in trasferta a Koszolin, in Polonia, nel mese di febbraio, la delegazione composta da tre Docenti e quattro studenti della D’Amico, e che ora vede invece protagonista la scuola di Rosolini quale Istituto ospite, con un programma ricco di attività, trasferte e meeting volte a valorizzare e promuovere attraverso buone pratiche sportive e alimentari, una corretta educazione alla cura e al rispetto del corpo e della salute per il benessere psicofisico dei Ragazzi.

Già avviate le prime attività che hanno visto gli studenti stranieri con i loro patners, impegnati in escursioni e tracking presso Cava Paradiso  e nella pesca di Trote presso l’azienda Agroittica Magrostigma.

La cerimonia ufficiale di apertura, presieduta dal dirigente scolastico prof. Andrea Macauda, si è svolta martedì 16 Maggio alle 10.30, all’Auditorium del plesso La Pira, con uno spettacolo di accoglienza curato da docenti e alunni dei tre ordini: dalle seconde sezioni di Scuola dell’Infanzia, che hanno esibito delle coreografiche marcette sugli inni di Polonia e Romania, alla classi quarte di Scuola Primaria con gli inni di Spagna e Italia, alla Secondaria di I Grado con una spettacolare coreografia curata dalla prof.ssa Mariangela Giannuso.

Graditissimi e bravissimi ospiti sono stati i Blackout Crew, che si sono esibiti in una straordinaria coreografia di break dance.

Dopo gli Interventi del Dirigente Scolastico, del vice sindaco e assessore alla pubblica istruzione Cinzia Giallongo, del coordinatore Europeo del Progetto Nauzet Gonzàlez Estèvez, tradotti dalla prof.ssa di lingue Ines Fusca, la cerimonia si è conclusa con l’esecuzione corale di tutti, studenti e docenti dalla platea, di “Heal the World”.

Prevista ancora nei prossimi giorni di permanenza, l’escursione al parco Avventura dell’Etna e all’Oasi di Vendicari e due giornate, il 18 e 19 Maggio interamente dedicate allo Sport con i Giochi Sportivi che coinvolgeranno non solo i ragazzi della Secondaria insieme agli ospiti stranieri, ma anche gli alunni della Primaria.

Una buona permanenza agli studenti, e naturalmente un buon lavoro al team del progetto coordinato, oltre che dalla Prof.ssa Maria Belluardo, anche dal Prof. Corrado Trombatore e dalla Prof. Rosita Pirosa con l’ausilio degli sponsor “Grafiche Santocono” e “Gruppo Inventa”.

Nessun commento

Lascia un commento