“Cor Jesus mecum est”, oggi il primo ciak a palazzo Criscione

“Cor Jesus mecum est”, oggi il primo ciak a palazzo Criscione

6632
0
SHARE

Sono iniziate stamattina le riprese del film “Cor Jesus mecum est”, basato sulla storia della fondatrice del Santuario del Sacro Cuore, madre Carmela Aprile.
Il lungometraggio è una produzione italo argentina che vede coinvolti “Sintesi cinematografica” di Rosolini e “TF20 Producciones”, “Cablevision” e “Somos LP” di Buenos Aires.
L’idea nasce nel 2012 da Nicola Forino, presidente di “Sintesi cinematografica” e direttore della fotografia, e ha visto l’immediata partecipazione del regista e direttore Roberto Luis Garay e di Paolo Di Gabriele, coordinatore della produzione e responsabile di set, che hanno portato avanti il progetto nonostante le molteplici difficoltà che si sono presentate negli anni. Al gruppo si aggiungono presto anche Enzo Di Lorenzo e Francesco Ragogna per la direzione artistica, mentre al copione ha collaborato padre Stefano Modica, già rettore del Santuario del Sacro Cuore.

“Ringrazio tutte le persone che hanno lavorato a questo film e che continuano a metterci il cuore – ha dichiarato il regista Roberto Luis Garay -. Per me è un onore lavorare con loro e godere della loro amicizia. Il cast italiano è formato da attori professionisti con un curriculum di tutto rispetto, come Elisa Franco, Alice Ferlito, Fabiana Pagani, Enrico Pappalardo e Turi Giuffrida; allo stesso modo il cast argentino è formato da attori di spessore tra cui Cristina Tejedor e Diego Aroza. Il film sarà girato in parte in Italia e in parte in Argentina, e il termine previsto per le riprese è Aprile 2018. Nel luglio 2018 è prevista una presentazione in Vaticano e dopo il film sarà proiettato in prima visione a Rosolini”.

L’attrice che impersonerà madre Carmela nel film è la catanese Elisa Franco, che si è detta “contenta di questo primo ciak tanto atteso e davvero felice di rivestire un ruolo come questo, perchè madre Carmela è importantissima per tutti i rosolinesi e non solo per quello che è riuscita a fare lottando. Ce la metterò tutta e spero di essere all’altezza”.

L'attrice Elisa Franco, che impersonerà madre Carmenla
L’attrice Elisa Franco, che impersonerà madre Carmela

Presente al primo ciak anche il sindaco Corrado Calvo, che ha ringraziato Giovanna Massa “per aver messo a disposizione questo luogo bellissimo e non conosciuto ai tanti, il palazzo appartenuto al cavalier Criscione, luogo ideale perchè madre Carmela qui era di casa. Il film nasce dalla forza di volontà di Roberto Garay e di Nicola Forino, insieme a tanti altri che si sono spesi per renderlo possibile. Per noi è molto importante perchè racconta la storia di una figlia di Rosolini e verrà conosciuto anche al di là dell’oceano, dove si trova una foltissima comunità di rosolinesi. Ringrazio tutti quanti si sono spesi per la riuscita di questo film, far quadrare tutta la storia è stato senz’altro difficile ma grazie all’impegno di questi uomini e donne, tra cui padre Stefano Modica, è stato possibile. Colgo l’occasione per ricordare che l’amministrazione rimane sempre a disposizione per qualunque necessità”.

Padre Stefano Modica si è detto felice di «vedere finalmente l’inizio delle riprese, perchè l’idea del film è nata quando ancora ero rettore del Santuario; Rosolini merita questo film, e soprattutto lo deve a madre Carmela per tutto quello che è riuscita a fare con la sua grandissima forza d’animo e la sua fede incrollabile». Dopo la sua benedizione sono iniziate le riprese.

Giovanna Alecci

Nessun commento

Lascia un commento