Dipendenti comunali di Rosolini senza stipendio da tre mesi. Gennuso: “Regione Vergogna”

Dipendenti comunali di Rosolini senza stipendio da tre mesi. Gennuso: “Regione Vergogna”

1763
0
SHARE

“Sono inaccettabili i ritardi della Regione nel trasferire il denaro agli Enti locali. Tutto questo lascia migliaia di famiglie senza soldi per vivere. C’è solo un termine per definire questa situazione: vergogna”. Così il deputato all’Ars del Pid – Grande Sud, on. Pippo Gennuso, attacca il governo regionale contro il mancato pagamento di tre mensilità ai dipendenti comunali di Rosolini. “Oggi tocca a Rosolini, ieri a Pachino e poi altri Comuni ancora -afferma Gennuso-. Oggi sono stato all’assessorato regionale agli Enti locali ed ho fatto presente che a Rosolini con le chiacchiere non si mangia. Mi sono davvero arrabbiato e mi è stato risposto che il tutto rientra in una partita di giro e che presto i lavoratori percepiranno gli stipendi. In passato tutto questa non accadeva e l’occupazione in un ente pubblico era una certezza. Adesso si vive nella precarietà. E non potrebbe essere diversamente quando al governo della Sicilia siede un assessore all’Economia che non è pure siciliano. Fa l’assessore per mestiere: può essere una cosa accettabile? Dico ai siciliani di pazientare ancora un po’, perchè questo governo andrà a casa ed in molti spariranno dal panorama politico isolano”.

Nessun commento

Lascia un commento