Domenica 8 maggio la cerimonia in ricordo della signora Ippolita Dell’Ali detta...

Domenica 8 maggio la cerimonia in ricordo della signora Ippolita Dell’Ali detta “Pulitina”

3841
0
SHARE
Ippolita Dell’Ali.

Si terrà domenica 8 maggio alle 10,30 presso l’Aula Consiliare del Palazzo Comunale la cerimonia per la collocazione di un foto in onore della signora Ippolita Dell’Ali detta “Pulitina”, proposta nata dall’associazione “Soroptimist Club Val di Noto” e accolta positivamente dall’amministrazione comunale.

«Prosegue il nostro impegno per dare il giusto riconoscimento ai nostri concittadini che, attraverso il loro impegno e le loro capacità, hanno dato lustro alla città – afferma il sindaco Corrado Calvo – . Ritengo che la signora Ippolita Dell’Ali, nota a tutti come “Pulitina”, rientra tra queste figure. La signora Ippolita Dell’Ali può essere considerata “la mamma dei rosolinesi” per la sua attività di ostetrica molto intensa e ricca di umanità. Riusciva giornalmente a seguire più pazienti, arrivando ad assistere fino a 6-7 parti al giorno. Questo lavoro la portava a trascorrere gran parte del suo tempo a casa della gente dove spesso arrivava a dormire su una sedia  e seguiva la paziente non solo nel periodo prenatale e durante il parto ma anche nei giorni successivi per rassicurare le neo mamme. In questo modo riusciva ad entrare nelle situazioni familiari a volte anche conflittuali; mettendo a frutto la sua esperienza riusciva infatti a riallacciare rapporti che si erano deteriorati rendendo lo speciale momento della nascita di un bambino occasione per la rinascita dei legami familiari. Tanto riuscì ad essere influente sulla gente che, certe volte, sceglieva lei stessa i nomi ai bambini o addirittura li battezzava. Mi piace ricordare – conclude il Sindaco Calvo – come ben 7638 sono stati i bambini nati a Rosolini sotto le sue mani. Una vita veramente vissuta tra la gente».

Il Sindaco, inoltre, ha già predisposto gli atti relativi alla intitolazione di una pubblica via alla figura di “Pulitina” quale giusto riconoscimento dell’encomiabile lavoro da lei svolto nella sua quarantennale attività.

Nessun commento

Lascia un commento