Ennesimo furto ai danni dell’Associazione Arid. “Qualcuno intervenga!”

Ennesimo furto ai danni dell’Associazione Arid. “Qualcuno intervenga!”

2945
0
SHARE

Quello che è accaduto la scorsa notte è soltanto l’ultimo raid subito dall’Arid, l’associazione di volontariato che da anni svolge la propria attività a favore dei disabili. A essere presa continuamente di mira è l’attuale sede di contrada Pagliarazzi, sita nei locali dell’Oratorio San Francesco della Parrocchia del Cuore Immacolato di Maria. Serrature e infissi violentati, mobili estirpati, suppellettili vari a terra, porte forzate, giochi, sedie, tavoli, palloni e casacche rubati: questo è lo scenario che si presenta ai volontari ripetutamente da giorni e giorni. Si tratta dell’ennesima rapina. In altre occasioni i ladri avevano sottratto uno stereo, un fornetto utilizzato per i vari laboratori e le varie attività dell’Associazione. “Giungere ogni giorno in sede e trovarsi davanti ripetuti atti vandalici, nonostante le miriadi di denunce presentate, è davvero amareggiante oltre che sconcertante. Un vero colpo al cuore” – ha dichiarato Sara Scarso, presidente dell’associazione. “Mi auguro che i responsabili di atti così gravi, vengano individuati il prima possibile. – Continua la presidente. – Siamo forse un facile bersaglio perché la zona è in periferia. Per questo abbiamo chiesto più volte all’Amministrazione una sede più adeguata, e abbiamo varato una trattativa per averla, e ad oggi stiamo valutando insieme migliori e possibili soluzioni”.  Una vergogna da condannare senza se e senza ma, che colpisce un’associazione di volontariato che lavora tanto nell’assistere le persone disabili, coinvolgendole in attività di inclusione e offrendo un aiuto prezioso e concreto anche alle loro famiglie. Nonostante tutto, l’ondata di furti non ha fatto venire meno l’impegno dell’associazione. “La voglia di ricominciare ci porta a trovare soluzioni semplici per continuare a fare quello che stavamo facendo – evidenzia Sara -. Rimettiamo oramai quasi quotidianamente in ordine la sede, non ci ferma nessuno. E per venerdì lo spettacolo conclusivo di un’attività di arte e musicoterapia verrà fatto comunque presso il Bar Del Corso”, ci spiega la presidente. “Diamo tanto e facciamo tanto”, questo il messaggio che i volontari dell’Arid vogliono lanciare tramite lo spettacolo. Il lavoro dell’Arid impegna i ragazzi disabili e permette alle famiglie di trascorrere ore spensierate. Ricordiamo che molte persone con disabilità non potrebbero uscire di casa se non ci fossero i volontari dell’associazione che si prendono cura di loro, integrandoli con le proprie attività nella società. Il volontariato non può essere lasciato allo sbaraglio, Autorità e Forze dell’Ordine, prendano atto di ciò, e chi di dovere trovi il modo per fronteggiare tali atti criminosi, e si faccia carico della situazione, in quanto i volontari da soli non possono più continuare in queste condizioni. Per questo ultimo furto, sono stati trovati tavoli e sedie posizionati fuori dalla sede, come un segnale di avvertimento.  Poco fa è stato effettuato un sopralluogo dal Comando dei Carabinieri, i quali hanno rassicurato la vigilanza notturna di una propria pattuglia.

Vania Scarso

Nessun commento

Lascia un commento