Esperienza straordinaria per la Corale “Libere Armonie” al Giubileo delle Corali nella...

Esperienza straordinaria per la Corale “Libere Armonie” al Giubileo delle Corali nella Città del Vaticano

1380
0
SHARE

Gioia indescrivibile, emozioni e spirito di condivisione per la corale “Libere Armonie” di Rosolini che è partita alla volta della Capitale per raggiungere la Città del Vaticano, dove si è svolta la “tre giorni” del Giubileo delle Corali e degli animatori liturgici, dal venerdì 21 ottobre alla domenica del 23 ottobre. L’evento, unico e grandioso, è stato organizzato da “Nova Opera Onlus” e dal coro della Diocesi di Roma, ed è stato inserito nel calendario degli eventi giubilari per la Promozione della Nuova Evangelizzazione. La “tre giorni” si è aperta con il Convegno formativo sul tema “Cantare la Misericordia”, organizzato e presentato da Mons. Marco Frisina, e ha visto relatori di rilievo come il mons. Massimo Palombello, il mons. Guido Marini, il mons. Vincenzo De Gregorio e il noto teologo padre Marko Ivan Rupnik a discutere e a relazionare sul tema del canto corale liturgico come contemplazione della bellezza di Dio.  14657299_1853757798179106_5300386892215505600_n 14681883_1854214844800068_3624006498249373564_n 14914681_10207044631666657_1340440202_n

 

La corale ha partecipato, durante la giornata del sabato, anche alla coinvolgente udienza giubilare di Papa Francesco, che ha richiamato i fedeli al saper discutere con moderazione “senza abbaiare”; nel pomeriggio i coristi hanno fatto esperienza del solenne concerto nell’Aula Paolo VI dedicato alla Divina Misericordia e alla Memoria liturgica di  San Giovanni Paolo II.  In quella occasione è stato presente  Mons. Frisina che ha diretto  l’orchestra “Fideles et Amati”,  le rappresentanze di Corali Diocesane e Parrocchiali, un Coro di voci bianche composto da circa centocinquanta bambini e il coro della diocesi di Roma che ha fatto da guida “canora” agli ottomila coristi presenti. Il concerto è iniziato con l’Inno Pontificio di Carl Gounod, seguito da alcuni tra i brani più suggestivi della tradizione sacra e altri brani composti dallo stesso Frisina, come  “Misericordia Domini”, “Signore dolce volto” , ” La via dei Martiri”, “Aprite le porte a Cristo”. Il Concerto è stato riservato ai soli iscritti all’evento giubilare, ed è poi stato trasmesso la sera del giorno stesso su Tv2000.

 

La “tre giorni” si è conclusa con il pellegrinaggio silenzioso e meditativo verso la Porta Santa e infine con la  Santa Messa, all’interno della Basilica di “San Pietro”, riservata ai soli coristi, presieduta da mons. Fisichella, il quale ha sottolineato l’importanza del canto come forma di evangelizzazione. Prima di ritornare nella loro amata terra, la corale “Libere Armonie”, insieme a tutte le altre corali, ha ricevuto la benedizione del Santo Padre, partecipando alla preghiera dell’”Angelus” in Piazza “San Pietro”.

“Cantare all’unisono con  un coro di ottomila voci e intonare lo stesso canto di lode a Dio ci ha reso parte integrante del Giubileo delle Corali svoltosi a Roma su invito di Papa Francesco. – afferma con entusiasmo il Presidente Corrado Trombatore.- La Corale ha partecipato attivamente e sicuramente produrrà frutto da questa indimenticabile esperienza”.

Sara Calvo

Nessun commento

Lascia un commento