Fornoni al pubblico granata: “Domenica voglio vedere un “Consales” stracolmo di gente”

Fornoni al pubblico granata: “Domenica voglio vedere un “Consales” stracolmo di gente”

1455
0
SHARE
Il portiere granata, Massimo Fornoni

“Domenica vi voglio numerosi. Siete voi il 12° uomo in campo, perché contro il Biancavilla sarà una battaglia dura da vincere”.

Il Città di Rosolini vuole continuare a dettar legge al “Salvatore Consales”, terreno di gioco fino ad oggi risultato proibitivo per le squadre esterne che lo hanno calcato. Solo lo Scordia è riuscito a strappare un pareggio, per il resto tutte vittorie, ultime il 4 a 0 contro lo Sporting Taormina e il 5-0 contro il Torregrotta. Partite senza storia, con risultati ottenuti contro formazioni che però lottano nella parte bassa della classifica. Adesso in casa arriverà il Biancavilla, partita che si svolgerà domenica 27 novembre con inizio alle 14,30, un impegno difficile contro una formazione che attualmente si trova a quota 20 punti, uno in più del Città di Rosolini. E con una vittoria, potrebbe concretizzarsi il sorpasso. Ma quando l’avversario è ostico, grinta e concentrazione potrebbero non bastare. Ed è per questo che Fornoni si rivolge al pubblico sugli spalti, ai tifosi granata, consapevole che la loro presenza in massa vorrebbe dire applicare a pieno la regola del “12° uomo in campo”.

“E’ vero. In casa esprimiamo meglio il nostro gioco perché siamo sorretti da un pubblico meraviglioso –dice il numero 1 granata Massimo Fornoni-. Noi stiamo cercando di mettercela tutta per fare bene e quello che chiedo è solo uno sforzo in più anche al nostro pubblico: domenica vi voglio vedere numerosi ad incoraggiare questa squadra, a far sentire tutto il calore per dei giocatori che portano in alto i colori di una città intera in un campionato difficile come l’Eccellenza. Dovete capire che per noi siete importanti. Siete il 12° uomo in campo. E’ meraviglioso, stimolante, incoraggiante sentire l’incitamento di uno stadio gremito di gente perché ci aiuta mentalmente ad affrontare l’avversario. Con voi dalla nostra parte possiamo battere chiunque”.

Insomma per battere il Biancavilla, Fornoni vuole vedere un “Salvatore Consales” stracolmo di gente. “Abbiamo ancora quattro battaglie da fare prima della pausa invernale -aggiunge-. Dopo il Biancavilla avremo due incontri fuori casa contro il Catania San Pio X e lo Sporting Viagrande, per poi chiudere in casa contro il Real Avola. Adesso è dura ma noi non abbiamo paura di nessuno. Anzi devono essere loro ad avere paura di noi. E se in casa il nostro pubblico ci sosterrà alla grande, saremo veramente imbattibili”.

Un incitamento sacrosanto quello chiesto da Fornoni, perché il gruppo granata dirigenziale, tecnico e atletico è riuscito a crescere anno dopo anno, effettuando sempre passi in avanti. Oggi ha totalizzato ben 19 punti nelle prime 11 partite di campionato, un risultato mai ottenuto prima. E un “Consales” pieno di gente sarebbe il giusto premio, il giusto riconoscimento, per far capire che il lavoro svolto da tutto il gruppone granata, nonostante il momento di crisi, è apprezzato e va valorizzato.

“Noi rimaniamo con i piedi ben saldi a terra -conclude Fornoni-. Il nostro obiettivo rimane una salvezza tranquilla e prima lo raggiungiamo, meglio è. Poi si vedrà. Sta di fatto che a dicembre molte formazioni si rafforzeranno e il girone di ritorno sarà un campionato completamente diverso. Per questo è importante per noi fare più punti possibili ora. E per fare punti domenica contro il Biancavilla abbiamo bisogno anche del calore e dell’incitamento del pubblico. E più gente verrà al campo sportivo, meglio sarà”.

Il messaggio è chiaro: per fare “grande” una squadra deve esserci anche un “grande” pubblico.

Ferdinando Perricone

Nessun commento

Lascia un commento