Giuseppe Blandino e il successo di una silloge impregnata di vita

Giuseppe Blandino e il successo di una silloge impregnata di vita

Presentata sabato 6 giugno a Rosolini la raccolta poetica “I segreti dell’anima”

622
0
SHARE

La terra aretusea è casa di scrittori e poeti, tra questi il rosolinese Giuseppe Blandino, docente di lingua inglese, che a distanza di quattro anni dalla sua prima pubblicazione, torna con una nuova raccolta poetica di successo. “I segreti dell’anima”, già insignita del premio Pietro Carrera, è la silloge presentata sabato 6 giugno al Cineteatro di Santa Caterina con grande favore di pubblico, alla presenza del sindaco Corrado Calvo, del vicesindaco Salvo Latino e del’on. Maria Marzana, membro della VII Commissione Cultura alla Camera.
Due gli illustri relatori succedutesi sul palco, Giuseppe Manitta, autore di volumi di critica e poesia e direttore della collana editoriale “Il Convivio”, e il giornalista, teologo morale, poeta, scrittore e saggista Domenico Pisana. “La poesia di Blandino – ha esordito Manitta- è attuale, coglie il senso intimo della propria anima, la mette a nudo, comprese contraddizioni e considerazioni dialettiche. Le tre parti in cui si divide l’opera, l’uomo, l’amore e la terra, costituiscono i nuclei tematici della raccolta. I segreti sono l’inconoscibile che il poeta svela, mentre l’anima è il soggettivo, ma non si tratta di una poesia autoreferenziale, è una poesia che si lega all’esterno, alle radici, che si relaziona al mondo”. Dello stesso avviso il Pisana che si è addentrato in una esegesi dei testi finalizzata a svelare gli assi fondamentali del poetare di Blandino, emozionando la platea e rendendo comprensibili e identificative al tempo stesso le poesie. “Blandino vive la poesia come rivisitazione dell’anima e nelle sue pagine c’è l’approdo di un fermento interiore – ha continuato il presidente del Caffè Letterario Quasimodo di Modica- che va oggettivato. Ne scaturisce una lirica calda ed emotivamente coinvolgente, un’esperienza poetica che si prefigge di dare voce al cuore e al sentimento”. Visibilmente emozionato e grato al pubblico accorso anche il poeta, che ha svelato il senso soggiacente alla sua “silloge impregnata di vita”, che mantiene vivi i sentimenti, da voce ai pensieri e indaga il reale. Un tema poetico quello del Blandino magistralmente interpretato anche dall’artista Carmelo Modica, autore dell’intrigante copertina al testo.
I diversi momenti sono stati intervallati dalle intense performance musicali di Sara Calvo voce e Antonella Giuga al piano, e dalle letture coinvolgenti a opera di Santina Borgese e dell’attore e regista Vittorio Rubino. L’evento, curato da “Cultura e Dintorni”, è stato interamente coordinato dallo scrittore Corrado Calvo, presidente della dinamica associazione culturale che con i versi di Blandino ha ufficialmente chiuso in grande stile il programma del primo semestre 2015.

_DSC1552

Nessun commento

Lascia un commento