Giuseppe Gallato ed Elena Lorefice, due scrittori rosolinesi nell’antologia “A quattro mani”

Giuseppe Gallato ed Elena Lorefice, due scrittori rosolinesi nell’antologia “A quattro mani”

2435
0
SHARE
Gli autori inseriti in antologia, Maria Elena Lorefice e Giuseppe Gallato.
lincipit-del-racconto-il-solstizio-dellanima
L’incipit del racconto “Il Solstizio dell’Anima”.

Con il racconto “Il Solstizio dell’anima“, Giuseppe Gallato e Maria Elena Lorefice entrano a far parte del volume “A quattro mani”, il concorso letterario indetto da “Bravi Autori” che si è concluso con la scelta di sette racconti, opere scritte a più mani dai quattordici autori selezionati in antologia. I due giovani scrittori rosolinesi hanno presentato un racconto gothic-noir ambientato in una Praga di fine ‘800 cupa e oscura. «Ringrazio il mio amico Giuseppe Gallato per avermi coinvolta in questa splendida avventura – ha dichiarato Maria Elena Lorefice -. È stato un percorso ricco di confronto, di entusiasmo, di avvincente immaginazione. Inoltre, per la copertina dell’antologia è stata selezionata la foto che abbiamo inviato congiuntamente al nostro racconto e che è stata scattata da mio marito, Antonio Abbruzzese, lo scorso dicembre in occasione di un nostro viaggio a Londra».

«Una collaborazione, di qualunque natura essa sia, diventa uno stimolo, la fusione di peculiarità ben definite -si legge in una nota di Massimo Baglione, curatore del concorso-, la concretizzazione di un’intesa, la meraviglia di scoprire quel qualcosa che individualmente non si sarebbe mai potuto fare. È una prova, una necessità di miglioramento, il superamento dei propri limiti stilistici o di quei blocchi creativi che sovente ci pongono di fronte a un disarmante “foglio bianco”.»

Dello stesso parere è il giornalista Giuseppe Gallato, autore di diverse pubblicazioni in ambito letterario. «Scrivere un racconto a più mani non è assolutamente facile – chiarisce infatti -, ma con una struttura ben organizzata, con delle linee guida semplici e, soprattutto, con un’alta passione per la scrittura si può dare vita a qualcosa di veramente magico e profondo. E per questo vorrei rivolgere i più sinceri ringraziamenti alla mia collega scrittrice, Maria Elena Lorefice, a Massimo Baglione, curatore del concorso e dell’antologia, e a tutti i nostri lettori. Complimenti vivissimi agli altri fantastici autori selezionati, che vorrei citare uno per uno: Chiara Masiero, Mauro Cancian, Stefania Fiorin, Anna Rita Foschini, Ida Dainese, Alberto Tivoli, Marina Paolucci, Maria Rosaria Spirito, Marina Den Lille Havfrue, Cristina Giuntini, David Bergamaschi».

Giovanna Alecci

Il libro può essere acquistato sia in versione cartacea su Lulu.com e sia in versione ebook su Amazon.it

Nessun commento

Lascia un commento