I “Mulari siciliani” dell’Eloro Ranch “conquistano” Fiera Cavalli Verona

I “Mulari siciliani” dell’Eloro Ranch “conquistano” Fiera Cavalli Verona

1239
0
SHARE

Arrivano a Fiera Cavalli Verona portando l’allegria, il sole, i colori… la storia della nostra amata Sicilia. Forza, agilità e tanta simpatia, quelle dei muli, raccontata dalle meravigliose esibizioni e dalle coreografie ben curate dai Mulari Siciliani dell’Eloro Ranch Giuseppe Rotondo, Andrea Rotondo e Francesco Antonuccio. Una 117ª edizione tanto attesa – quest’anno arricchita dal fascino dei nostri tre abili Mulari -, che ha celebrato dal 5 all’8 novembre il mondo dell’equitazione, riunendo più di 160 mila appassionati provenienti da ogni parte del mondo.

E ad infiammare l’arena del Campo A, i Mulari ci pensano sin dal primo giorno: in vesti siciliane i Tre si sono esibiti per lo Spettacolo del Fanciullo, accompagnati dalla canzone “Sulle Ali del mondo” e da un emozionante coro di bambini presenti tra il numerosissimo pubblico. Un successo che è continuato nel pomeriggio con il suggestivo giro, per tutta la fiera, con il carretto siciliano che ha visto protagonisti Giorgio e Lorenzo, rispettivamente di 5 e 2 anni, figli del cavaliere Giuseppe Rotondo, la moglie Graziana Floridia e Sarah Portochese, oltre ai tre Mulari. Una sfilata di tradizioni tipiche siciliane che è culminata al Galà delle Notti Verona, con splendide e articolate figure di maneggio. «Abbiamo fatto coricare i muli, li abbiamo fatti impennare -ci spiega Andrea Rotondo-, il tutto con il tipico vestiario siciliano per richiamare al meglio le nostre tradizioni».

Nel corso delle altre serate i Mulari, grazie anche al supporto dello staff presente a Verona – il direttore artistico Paolo Antonuccio, Giorgio Rotondo e la moglie Palmina -, si sono esibiti con un abbigliamento tipico western ed evocative figure americane, per concludere con uno spettacolo mozzafiato, uno stile misto tra americano e siciliano, dove si sono susseguite figure a tre combinate, cessioni e cambi di galoppo.

Esibizioni apprezzate anche dal noto programma televisivo Linea Verde, che ha omaggiato i rosolinesi  con la diretta Rai. «La nostra vittoria è il divertimento -ci spiega l’affabile Paolo Antonuccio-. Ci vogliamo divertire e far divertire il pubblico, vedere i sorrisi stampati sui volti dei bambini, leggere la gioia negli occhi della gente. La nostra è un’idea semplice, genuina, che continua a suscitare emozioni ad ogni manifestazione. Con i nostri muli -conclude il direttore artistico dei Mulari-, abbiamo portato a Verona una ventata di novità, di freschezza, oltre ai colori e alla storia della nostra bellissima Sicilia. Un grazie, come sempre, a tutti coloro i quali non smettono mai di sostenerci. I loro applausi, i loro sorrisi sono il nostro grande trionfo».

Giuseppe Gallato

Nessun commento

Lascia un commento