Il Cna punta al rilancio del territorio con agevolazioni a fondo perduto,...

Il Cna punta al rilancio del territorio con agevolazioni a fondo perduto, accesso al credito e contrasto all’abusivismo

1493
0
SHARE
Il sindaco Corrado Calvo, Giampaolo Miceli e Pippo Cicero

Informare sulle opportunità di finanziamento previste nella programmazione dei fondi europei 2014-2020, ma anche sottoscrivere un protocollo d’intesa con l’Amministrazione comunale circa il contrasto all’abusivismo. Con questi obiettivi il Cna provinciale ha promosso ieri sera, in sala “Cartia” un incontro con gli artigiani, professionisti e commercianti, per renderli partecipi delle nuove opportunità di finanziamento, molte delle quali a fondo perduto, che saranno attivate a breve.

L’obiettivo è quello di creare sinergia e rilanciare il territorio soprattutto adesso che è stata sbloccata l’area artigianale, ed anche in questo senso sono previsti agevolazioni a fondo perduto che vanno dal 45% al 75% dell’importo dell’investimento per la costruzione del capannone.

“Questo incontro -ha detto Gianpaolo Miceli, vice segretario provinciale del Cna-, è stata organizzato per dare un panorama completo nel mondo delle agevolazioni e incentivi previsti per i prossimi due anni e inseriti nei bandi europei 2014-2020. Agevolazioni che riguarderanno acquisti di macchinari, attrezzature, impianti e sono rivolti all’artiginato, ai servizi, al turismo e anche a chi ha intenzione di costruire un capannone nell’area artigianale. Noi daremo il massimo supporto sia per l’ottenimento del finanziamento a fondo perduto che per l’accesso al credito con la Comfidi per la copertura globale degli investimenti. Altresì chiederemo al Comune di Rosolini un protocollo d’intesa per contrastare il fenomeno dell’abusivismo imprenditoriale che sta crescendo in maniera esponenziale. Sono tante, infatti, le imprese non regolari che lavorano senza partita iva, senza una posizione Inps e come Cna ci impegneremo a fare le segnalazioni per ripristinare la legalità nel settore. Non può passare il messaggio che conviene non essere in regola”.

Nel corso della riunione è stato rinnovato il direttivo del Cna di Rosolini con Pippo Cicero che è stato confermato presidente locale.

Nessun commento

Lascia un commento