Il Palio del Grano chiama, “RipuliAmo Rosolini” risponde

Il Palio del Grano chiama, “RipuliAmo Rosolini” risponde

2475
0
SHARE
ALcuni componenti di "RipuliAmo Rosolini" che oggi hanno ripulito la zona del "Buon Consiglio"

E poi spiegano: “Ecco percè non ripuliamo più Rosolini come prima”

Uno degli itinerari della manifestazione “Palio del Grano”, che si svolgerà dal 2 al 4 giugno in città, sarà il vicolo in cui è situata la Madonna del Buon Consiglio, un luogo caratteristico che, però, spesso e volentieri è lasciato all’abbandono e in mano ai vandali. Qualche mese fa ignoti individui ne avevano imbrattato muri e pavimentazione ed è così che “per renderla presentabile”, è stato necessario chiedere aiuto all’associazione di volontariato “RipuliAmo Rosolini”.

“Un componente del direttivo del Palio del Grano –dice Franco Di Tommasi-, ci ha chiesto di poter rendere presentabile la zona in quanto sarà itinerario della festa. Abbiamo accettato volentieri di poter dare il nostro contributo”.

Di Tommasi spiega il perché l’associazione, da qualche tempo, non ha più svolto le funzioni di pulizia nella città.

“Siamo stati criticati per due motivi –dice-. Il primo è che eravamo ormai strumentalizzati anche politicamente. Si parlava e sparlava sempre il nostro operato come se il nostro obiettivo fosse stato diverso da quello della pulizia della città. Il secondo motivo è che alcune persone bisognose criticavano il nostro agire perché ci contestavano il fatto che gli stavamo togliendo il lavoro come lsu. Per questo abbiamo deciso di lasciare campo libero all’amministrazione di poter impegnare i lavoratori di pubblica utilità”.

Sta di fatto che l’associazione è ancora presente. “Noi siamo sempre a disposizione anche se non più come prima quando ci rendevamo disponibili ogni domenica per ripulire i diversi angoli della città. Speriamo solo di aver lasciato un buon ricordo e un buon esempio ai cittadini, anche perché noi l’abbiamo fatto con il cuore. Noi siamo comunque sempre presenti e oggi è una conferma. Il Palio del Grano ha avuto bisogno di noi, ci ha contattati e noi non abbiamo detto “no”. Anzi quando possiamo siamo ben lieti di dare il nostro aiuto”.

Nessun commento

Lascia un commento