Il paradosso, strada davanti alla protezione civile “impraticabile” quando piove: “Già presentato...

Il paradosso, strada davanti alla protezione civile “impraticabile” quando piove: “Già presentato il progetto per i collettori”

1411
0
SHARE

Strada impraticabile, disagi, auto in panne, tutto questo in contrada Casazza e, per assurdo, proprio davanti all’area adibita dal Comune come punto di ritrovo in caso di calamità naturale. L’abbondante pioggia caduta ieri mattina ha provocato un vero e proprio lago proprio davanti l’area di protezione civile, all’interno del quale si trova anche un elisoccorso, e non sono mancate le polemiche.

Il livello della strada, infatti, è sottomesso rispetto ai terreni, e non è la prima volta che si verificano disagi del genere nella zona.

“La problematica è seria ma abbiamo già posto le basi per poter eliminare il problema -afferma l’assessore alla protezione civile Corrado Di Stefano-. Entro il 31 dicembre 2017, infatti, abbiamo presentati alcuni progetti per la mitigazione del rischio idrogeologico in città per un importo di oltre 15 milioni di euro. Tra questi progetti c’è proprio quello della mitigazione del rischio idrogeologico in contrada Casazza di circa 900 mila euro con la messa in opera di collettori per far defluire le acque. Adesso siamo in attesa che questi progetti vengano approvati in modo da risolvere una volta per tutte i problemi in quella zona cosi come in altre zone della città”.

Sta di fatto che la problematica urge di un intervento risolutivo alquanto celere. L’area di protezione civile, infatti, rappresenta il punto di ritrovo per i soccorsi in caso di calamità naturali.

 

Nessun commento

Lascia un commento