Il sindaco Calvo sull’autostrada Rosolini-Modica: “Entro il mese di febbraio le ditte...

Il sindaco Calvo sull’autostrada Rosolini-Modica: “Entro il mese di febbraio le ditte saranno pagate”

747
0
SHARE

Missione del  Sindaco Corrado Calvo a Messina per l’elezione del nuovo Presidente del CAS – Consorzio Autostrade Siciliane .

Questa mattina il Sindaco di Rosolini ing. Corrado Calvo in qualità di componente dell’assemblea del Consorzio Autostrade Siciliane ha partecipato all’assemblea dei soci del Cas nel corso della quale si è proceduto all’elezione del nuovo consiglio di amministrazione. Su designazione del Presidente della Regione On. Nello Musumeci sono stati eletti Alessia Trombino quale Presidente e Maurizio Maria Siragusa quale componente. Inoltre, su proposta del Sindaco di Rosolini è stato eletto il dott. Francesco Calanna attuale Commissario della Città Metropolitana di Messina, quale componente in rappresentanza dei soci di minoranza.

“A margine della riunione -afferma  il Sindaco ing. Corrado Calvo– ho affrontato la delicata questione relativa ai lavori di realizzazione del tratto autostradale Rosolini – Modica che attualmente sono bloccati a causa del fallimento della Società Italiana per Condotte d’Acqua Spa, e della situazione di grave difficoltà che le aziende subappaltatrici della nostra zona, che sono coinvolte per lavori e/o forniture, stanno subendo a causa dei mancati pagamenti. Il Direttore Generale del CAS ing. Salvatore Pirrone ha confermato che ci sono ottime possibilità che con l’uscita dell’impresa madre Condotte Spa che detiene il 70% dell’appalto, la Cosedil, che detiene il 30% dell’appalto potrebbe aver affidati i restanti lavori, previa autorizzazione del Tribunale, e procedere pertanto con la ripresa dei lavori ed evitare che questa importante infrastruttura non diventi una cattedrale nel deserto. E questa mattina i rappresentanti delle due imprese esecutrici dei lavori si trovavano presso la sede del Cas per individuare in questa direzione la soluzione del problema. Il perdurare di una situazione di blocco dei lavori ed il mancato pagamento delle aziende subappaltatrici e fornitori -continua il Sindaco Calvo- rappresenta l’anticamera del fallimento di tante realtà imprenditoriali locali che costituiscono l’ossatura portante del tessuto socio – economico del nostro territorio, che unito al licenziamento di oltre quattrocento operai mette a repentaglio la serenità di tante famiglie. In qualità di Sindaco del territorio -prosegue il Sindaco Calvo- ho apprezzato la disponibilità dell’ing. Salvatore Pirrone di voler condividere l’attivazione di un percorso che consenta entro il mese di febbraio di procedere al pagamento delle spettanze alle imprese subappaltatrici e fornitori fino alla concorrenza di circa 8.000.000 di Euro. Tali somme, corrispondenti allo stato di avanzamento lavori da liquidare in favore della Società Condottte Spa, saranno liquidate in favore dei creditori che in questo momento rischiano davvero il fallimento. Pertanto, alla luce dell’incontro di oggi, nei prossimi giorni verranno recapitate ai 22 creditori del nostro territorio delle lettere aventi ad oggetto: “Pagamento Subappaltatori”, attraverso pagamento diretto da parte del Consorzio Autostrade, anche in deroga alle previsioni del bando di gara, del debito scaduto contratto dai soggetti nei confronti del subappaltatore. A tal fine verranno richieste ad ogni subappaltatore, copia delle fatture emesse nei confronti di uno dei soggetti che compongono l’affidatario. Si auspica, pertanto che questa triste vicenda possa concludersi speditamente e con la ripresa dei lavori possa ritornare la serenità nelle famiglie dei tanti lavoratori impegnati nella costruzione di questo importante asse viario, indispensabile per lo sviluppo socio-economico e turistico del nostro comprensorio. Contribuire fattivamente alla risoluzione di questi seri problemi – conclude Calvo –  è per me Sindaco e cittadino motivo di orgoglio, perché il mio impegno rappresenta il modo più autentico di esprimere vicinanza ideale ai tanti imprenditori del mio territorio”.

Nessun commento

Lascia un commento