Il tennistavolo a Modica si fa “in due” per la prossima stagione...

Il tennistavolo a Modica si fa “in due” per la prossima stagione di C2

230
0
SHARE
Ausilia Modica.

“Tennistavolo Modica” e “Don Alibrandi Modica”, due squadre pronte e affiatate per  la disputa del nuovo torneo regionale di C2 di tennistavolo, girone “D”. La Città di Modica si presenterà ai nastri di partenza con ben due formazioni in virtù dell’eccezionale campionato disputato lo scorso anno dalla formazione di D1 composta da Antonio Costabile, Marco Giurdanella e Peppe Napolitano, che è riuscita ad ottenere a suon di vittorie una meritata promozione in C2. Faranno “compagnia” alla già collaudata formazione composta da Cristian Modica, Michele Blanco e dal rosolinese Ferdinando Perricone, team che quest’anno si è rafforzato con l’ingaggio del forte netino Ivan Casto, ex Robur Noto.

Il Campionato, che prenderà il via questo fine settimana, si preannuncia alquanto equilibrato ed incerto. Oltre alle due modicane fanno parte del girone anche le formazioni ragusane dello “Scicli Sport” e due formazioni del “Tennistavolo Vittoria 1999”, e tre formazioni siracusane con la “Vi.Ga.Ro. Siracusa”, la Robur Noto, ed il Tennistavolo Siracusa.

La formazione neo eletta in C2 del Modica si presenta al debutto in campionato con un “mini” rimpasto al suo interno: Marco Giurdanella, infatti, ha preferito accasarsi a Ragusa e al suo posto giocherà Enrico Tuè, giocatore d’esperienza che quest’anno ha deciso di riprendere la racchetta in mano per sostenere i colori della propria città.

La prima giornata di campionato vedrà entrambe le formazioni modicane disputare le proprie gare lontane dal proprio terreno di gioco. La Don Alibrandi si recherà sabato pomeriggio alle 16, in casa del Tennistavolo Vittoria, mentre il Tennistavolo Modica giocherà domenica mattina alle 10,30 in casa della “Vigaro Siracusa”.

Tra una settimana, invece, il derby tra le due formazioni del Modica che disputa le gare interne nella palestra delle scuole “Piano Gesù” di Modica Alta.

Nessun commento

Lascia un commento