La ditta “Frasca Alessandro” si aggiudica la gestione del servizio di refezione...

La ditta “Frasca Alessandro” si aggiudica la gestione del servizio di refezione scolastica, anno 2015/2016.

1446
0
SHARE
L'assessore alla Pubblica Istruzione Luigi Incatasciato

È stata la ditta “Frasca Alessandro” di Rosolini a proporre la migliore offerta per la gestione del servizio di refezione scolastica e ad aggiudicarsi così la gara d’appalto, dopo che il responsabile degli uffici del IV settore del Comune Salvatore Covato, il 23 settembre scorso, aveva proceduto alla visione delle buste inviate dalle ditte interessate al bando (ditta “Frasca Alessandro” sas di Rosolini e ditta “Eurocarni di Spadaro Giorgio” di Rosolini), alle presenza della funzionaria Francesca Vigna, del sindaco Corrado Calvo e dell’assessore alla Pubblica istruzione Luigi Incatasciato.

La ditta “Frasca Alessandro” ha offerto un costo del pasto di 2,40 euro per la scuola materna e di 2,90 euro per quella elementare, oltre l’abbattimento del 50% sul costo per le famiglie meno abbienti. Un’offerta che farebbe risparmiare alle famiglie 40 centesimi a pasto.

Inoltre, la ditta rosolinese ha garantito un compenso di 500 euro mensili per l’utilizzo dei locali, la gratuità di 10 pasti giornalieri per le famiglie disagiate, confermate da apposita documentazione, la fornitura al Comune di 3 banchi di lavoro e un frigo professionale.

Il servizio della mensa scolastica sarà avviato entro il 15 ottobre prossimo.

“Abbiamo trovato una grande disponibilità nella ditta che si è aggiudicata l’appalto -ha dichiarato l’assessore Incatasciato-, e pensiamo di poter portare i pasti gratuiti fino a 15 per le famiglie meno abbienti. Senza contare che i 500 euro mensili che la ditta dovrebbe dare al Comune per l’affitto dei locali, saranno “trasformati” in ulteriori pasti per le famiglie bisognose”.

Giuseppe Gallato

Nessun commento

Lascia un commento