Raccolta fondi per la Croce Rossa: va a Ragusa il divano offerto...

Raccolta fondi per la Croce Rossa: va a Ragusa il divano offerto dal Gruppo Inventa di Pozzallo

983
0
SHARE

Grazie alla Croce Rossa e al premio messo in palio dal “Gruppo Inventa” di Pozzallo, da oggi potrà godersi un salotto nuovo di zecca. Si chiama Salvatore Massari, dipendente della Provincia di Ragusa, oggi Libero Consorzio, il fortunato vincitore del primo premio della raccolta fondi promossa dalla Croce Rossa di Ragusa, un divano 3×2 dal valore commerciale di oltre 1.500 euro donato per la nobile causa dal Gruppo Inventa di Pozzallo.
Questo pomeriggio, alle 17,30, si è svolta la cerimonia di consegna all’interno del vasto show room situato nell’area industriale di Pozzallo, alla presenza dell’ex presidente della Croce Rossa Mirella Gridà Cucco Ganci, del titolare del “Gruppo Inventa” Emanuele Iemmolo, e del fortunato vincitore Salvatore Massari.
“Ho comprato un biglietto senza pretese per dare il mio contributo alla Croce Rossa -ha detto Massari-. Ho scoperto di aver vinto al primo giorno di lavoro, al rientro delle ferie. Sulla bacheca della Provincia era stato affisso un avviso che comunicava che il biglietto vincente era stato venduto ad un dipendente. Il tempo di controllare per realizzare di essere stato io il vincitore”.
Ben 1700 i biglietti venduti nella raccolta fondi. “Sicuramente il grosso e generoso premio messo in palio dal Gruppo Inventa -ha detto Mirella Gridà-, è stato da stimolo anche per noi per impegnarci ad una raccolta fondi proficua. E così è stato. Abbiamo ottenuto un ottimo risultato”.
Da sempre impegnato e attento nel sociale, il Gruppo Inventa non è nuovo a queste iniziative. Basti pensare ai sostegni all’Avis, a Telethon, l’aiuto alla “Croce Rossa” è venuto “spontaneo. Abbiamo voluto evitare il solito contributo economico -ha detto Emanuele Iemmolo-, pensando invece ad una raccolta fondi tramite sorteggio: abbiamo messo in palio un bel salotto per aiutare la Croce Rossa ad aiutare il prossimo. E grazie anche a chi si impegna nel sociale, infatti, se oggi si continuano a portare avanti i sani valori che oggi purtroppo si stanno perdendo”.

Nessun commento

Lascia un commento