Rotatorie a Rosolini, rotatorie a Ispica: trovate delle differenze?

Rotatorie a Rosolini, rotatorie a Ispica: trovate delle differenze?

4959
0
SHARE
Le foto inviate dai sei consiglieri che ritraggono il diverso stato delle rotatorie stradali a rosolini e ispica

Nuovo intervento dei sei consiglieri passati dalla maggioranza all’opposizione. Con una nota i consiglieri Vincenzo Paternò, Franco Arangio, Enzo Vigna, Salvatore Giummarra. Adriano Giannì e Carmelo Licitra, intendono sottoporre all’attenzione del primo cittadino alcune lamentele raccolte da cittadini per quanta riguarda l’erba alta al cimitero comunale e le sterpaglie in alcune rotatorie di Rosolini.
Ecco il testo integrale della nota: “Cogliendo le molteplici segnalazioni e lamentele provenienti da diversi cittadini sottoponiamo all’attenzione del Primo Cittadino, Ing. Corrado Calvo, le seguenti problematiche:
cimitero comunale
– Abbandono in cui versa il Cimitero Comunale: non solo nella parte nuova ove latitano le strade asfaltate ma, soprattutto, nella parte vecchia del Cimitero c’è una folta presenza di sterpaglie ben sviluppate che sono un rischio non solo per lo sviluppo di incendi ma anche per un potenziale annidamento di insetti nocivi alla salute delle persone;
– Abbandono di strade e rotatorie nei vari punti di accesso alla città: anche qui presenza di sterpaglie sia ai margini delle strade che all’interno delle rotatorie che, a parte sempre problematiche legate a sviluppi di incendi o annidamento di insetti nocivi alla salute delle persone, non si prestano a dare una immagine gradevole della nostra città così come è nelle aspettative di tutti i cittadini.

Le foto inviate dai sei consiglieri che ritraggono il diverso stato delle rotatoie stradali a rosolini e ispica
Le foto inviate dai sei consiglieri che ritraggono il diverso stato delle rotatoie stradali a rosolini e ispica

Layout 1
Quanto evidenziato da questo nostro intervento sia da auspicio affinché l’Amministrazione si adoperi nella risoluzione immediata delle problematiche evidenziate.
Il nostro intervento è da intendere non come un attacco fine a se stesso ma come sprono nell’interesse della collettività e nello stesso tempo invitando i nostri Amministratori ad essere più attenti alle problematiche che si presentano quotidianamente intervenendo tempestivamente anziché essere continuamente ‘invitati’ ad adempiere a tali compiti ordinari.
Un esempio di quanto detto è riscontrabile nella problematica evidenziata della Consulta Giovanile: dopo che noi Consiglieri abbiamo segnalato che per la stessa non vi era in atto alcuna procedura per la nuova costituzione c’è stato un riscontro da parte dell’Amministrazione attivandosi di conseguenza con la pubblicazione immediata del bando.
Con questo vogliamo ribadire fortemente che siamo e saremo sempre vigili e attenti nei confronti dell’operato di questa Amministrazione nel rispetto del ruolo conferitoci dai Cittadini. Si invia documentazione fotografica
Firmata
Paterno’ Vincenzo
Arangio Francesco
Giannì Adriano
Vigna Vincenzo
Giummarra Salvatore
Licitra Carmelo”

Nessun commento

Lascia un commento