Rubrica fotografica “Diaframma”: Come fotografare un tramonto

Rubrica fotografica “Diaframma”: Come fotografare un tramonto

772
0
SHARE

 Quante volte avete cercato di fotografare un tramonto aspettandovi, una volta rivista la foto, che i colori siano fedeli alla realtà e rendano giustizia alla bellezza dei tramonti? Poi però, una volta scattata, ci rendiamo conto che la luce e la foto in generale sono completamente diverse di come le avevamo immaginate. Questo è dovuto ad un fondamentale errore: scattare in modalità automatica. Ebbene si, scattando in modalità automatica la nostra reflex non farà altro che bilanciare la luce e i colori in modo automatico, facendo perdere i classici colori e le sfumature proprie del tramonto. Quindi innanzi tutto bisogna scattare in modalità manuale, settando la fotocamera con i seguenti parametri (variabili di qualche valore in base alla luce presente) :

– ISO: 100 (valore più basso dal momento in cui non abbiamo il bisogno che il sensore capti più luce);

– TEMPI: da 1/250 in su (quindi tempi molto veloci, per far entrare meno luce);

– DIAFRAMMA: f.16 (per mantenere una buon profondità di campo).

Tutto verte su questo punto: regolare diaframmi e otturatore per far sì che la luce che entra nell’obiettivo non sia troppa da dare l’effetto “bruciato” della foto. Anzi, se il nostro obiettivo è definire la silhouette del sole, i tempi dovranno essere più alti e il diaframma più chiuso.

Un ultimo consiglio che posso darvi è quello di utilizzare ottiche grandangolari (18mm in su) o super grandangolari ( dai 10mm ai 18mm), per prendere più porzioni di paesaggio possibile; inserite, inoltre, dei soggetti nelle vostre foto di paesaggi al tramonto, come ad esempio alberi, rocce o altri soggetti naturali, così da poter dare più equilibrio nella composizione della foto.

Lo scatto che vedete in alto è stato realizzato con questi parametri.

Nessun commento

Lascia un commento