“Verso la fruibilità turistica della Sicilia antica” : Rosolini presente!

“Verso la fruibilità turistica della Sicilia antica” : Rosolini presente!

479
0
SHARE
Il sindaco di Rosolini, ing. Corrado Calvo

Proficuo l’incontro tenutosi sabato 9 aprile in Sala Cartia promosso dal Distretto Turistico “Antichi Mestieri, Sapori e Tradizioni Popolari Siciliane”. A esporre il nuovo interessante progetto “Verso la fruibilità turistica della Sicilia antica” il Presidente del Distretto Turistico “Antichi Mestieri, Sapori e Tradizioni Popolari Siciliane”, Michelangelo Lo Monaco, assieme a Sandro Billi, coordinatore delle attività dell’ATI formata da Interproject s.r.l., Info s.r.l., Centro Studi Turistici e RAI Com, vincitrice del bando pubblico per l’attuazione del Progetto proposto dallo stesso Distretto Turistico e finanziato dalla Regione Siciliana in attuazione della misura 3.3.3.A. del PO FESR 2007/2013.

La riunione che ha interessato principalmente gli operatori del settore nella logica della definizione degli interventi, rientrava nel primo giro di incontri previsti dal Distretto per definire i contenuti delle azioni di progetto e il metodo di coinvolgimento di tutti gli operatori istituzionali e privati locali interessati. Si è entrati così nel vivo delle azioni distrettuali che mirano alla creazione di un’offerta turistica emozionale. L’idea del Distretto Turistico nasce, infatti, dall’individuazione dell’insieme degli elementi di identità del territorio di riferimento e della gente che vi abita, che diventa, così, l’elemento di unicità e il carattere distintivo del territorio nel suo complesso. Ciò che lo accomuna sono i ricchi valori del patrimonio, prevalentemente rurale, degli “Antichi Mestieri, Sapori e Tradizioni popolari”. “Si punta, quindi, attraverso la realizzazione di questo progetto – ha spiegato il presidente Lo Monaco-, alla costruzione di Club di Prodotto del Distretto (prodotti turistici a tema) che abbiano come caratteristica quella di essere fortemente declinati sugli elementi di identità locale e sulla componente “esperienziale” dell’offerta, in maniera tale da formulare una proposta unica e non riproducibile in altri contesti territoriali”.

Il territorio di riferimento del Distretto è molto vasto, comprendendo 23 Comuni appartenenti a 5 province dell’Isola, e interessa, tra gli altri, oltre Rosolini, Taormina, Favignana, le Isole Eolie e l’Etna. Di assoluto rilievo poi il partenariato privato, tra cui Slow Food, la Fondazione Buttitta e l’Antica Dolceria Bonajuto di Modica. All’incontro hanno partecipato il sindaco Corrado Calvo, il responsabile del settore Turismo Salvatore Covato, e gli operatori locali. Grande soddisfazione è stata espressa dal primo cittadino rosolinese che ha sottolineato l’importanza della partecipazione a questo progetto turistico, uno dei settori economici strategici per il comprensorio e per l’intera regione che si aggiunge all’altro progetto “Circuito delle cave iblee”, già finanziato per 200.000€, che vede Rosolini partner assieme all’Associazione Culturale Sud (capofila) ed ai Comuni di Modica e Ispica, nonché ad Associazioni, Agenzie di viaggio e operatori turistici della zona. “L’obiettivo prioritario dell’Amministrazione Comunale – precisa il Sindaco – è quello di intraprendere , azioni che possano permettere la valorizzazione del nostro territorio e soprattutto la sua fruibilità in un’azione sinergica con altri Comuni e Associazioni varie. Questo risultato è l’ulteriore dimostrazione del nostro lavoro, portato avanti senza clamore ma con concretezza propositiva e con grande determinazione, in risposta a quanti giornalmente promuovono azioni denigratorie nei confronti dell’operato che l’Amministrazione Comunale. Siamo pienamente consapevoli che i cittadini apprezzano l’importante lavoro fatto fino ad ora e per quanto, ne siamo certi, sapremo fare in futuro. E’ questo il nostro unico obiettivo. Rosolini ha tutte le carte in regola per recitare un ruolo importante nello scenario della fruizione turistica di tutto il comprensorio”.

Il Distretto sarà presente anche agli Internazionali di Tennis di Roma dove presenterà i prodotti di eccellenza del territorio di riferimento e le iniziative che saranno organizzate.

Alessandra Brafa

Nessun commento

Lascia un commento