Zona Pip, Cicero (CNA): “Artigiani di Rosolini, non fatevi scappare questa opportunità...

Zona Pip, Cicero (CNA): “Artigiani di Rosolini, non fatevi scappare questa opportunità storica”

1862
0
SHARE

Si terrà a Rosolini presso la Sala Cartia del Palazzo di città lunedì 12 dicembre alle 19 un incontro promosso dalla sede locale di CNA per discutere sull’opportunità rappresentata dal bando per le assegnazioni delle aree all’interno della zona artigianale.

All’incontro saranno presenti, oltre al presidente comunale di CNA Pippo Cicero, il presidente di Unifidi Imprese Sicilia Gianpaolo Miceli, la Responsabile del Settore sviluppo economico del Comune di Rosolini Agata Tramontana, il Dirigente LL.PP. Corrado Mingo, gli assessori Cinzia Giallongo e Franco Listro ed il sindaco Corrado Calvo.

Obiettivo dell’incontro è illustrare ulteriormente il bando, specificare le caratteristiche dell’area e valutare le opportunità di finanziamento per gli imprenditori interessati legati alle convenzioni di Unifidi Imprese Sicilia, degli istituti regionali Crias, Irfis, Ircac e le opportunità rappresentate dalla programmazione regionale 2014/2020.

pip

«Abbiamo pianificato questo incontro per focalizzare ancora di più l’attenzione su una infrastruttura importantissima per il nostro territorio – afferma Pippo Cicero –; da tempo abbiamo spinto perchè l’area di insediamento diventasse realtà. Ricordo, in passato, la scelta di alcuni colleghi costretti loro malgrado, dalla mancanza di una Zona artigianale dove potersi insediare, ad allocarsi in altri territori; oggi avere questa grande opportunità è una condizione storica. È chiaro che gli ultimi anni hanno indebolito enormemente il tessuto produttivo locale e che le prospettive di crescita sono state viste da tutti al ribasso, ma rimane un cuore produttivo pulsante alimentato anche dal grandissimo valore storico artigianale riconosciuto alle nostre attività, che ci deve invogliare a riorganizzare le nostre aziende per diventare sempre più competitivi, sfruttando questa grande opportunità che va allargata anche ai territori limitrofi, perchè Rosolini è e deve essere territorio attrattivo. Ovviamente una delle variabili fondamentali è data dalle agevolazioni per acquisire l’area, come ad esempio la disponibilità da parte degli amministratori a dilazionare il pagamento del lotto in cinque anni, oltre alla possibilità di accesso a forme di finanziamento per gli investimenti; su questo cercheremo di dare tutte le informazioni possibili per sostenere la volontà di chi, nonostante tutto, crede di poter investire nel territorio».

Nessun commento

Lascia un commento