Detenevano droga in casa; tre rosolinesi agli arresti

3800
- Pubblicità a pagamento -

Proseguono con incisività i servizi di prossimità posti in essere dai Carabinieri della Compagnia di Noto finalizzati alla prevenzione dei reati, con particolare riguardo ai reati contro il patrimonio ed al fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti, problematica abbastanza diffusa sul territorio e per la quale permane sempre molto alta l’attenzione dei Carabinieri.

Nel corso della giornata di ieri i Carabinieri della Stazione Rosolini, hanno tratto in arresto in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente Rubbera Gianluca, classe 1982, Soli Enzo, classe 1975 e Piazzese Antonio, classe 1977, tutti già noti alle forze dell’ordine per i loro precedenti di polizia. Nell’ambito della quotidiana attività info – investigativa sul territorio, i Carabinieri avevano infatti acquisito elementi tali da far ritenere che i tre potessero detenere e spacciare droga. Pertanto hanno proceduto a perquisizione personale e domiciliare alla quale tutti hanno tentato di sottrarsi, mostrandosi, sin da subito, particolarmente agitati ed insofferenti nei confronti degli operanti. Al termine delle attività infatti i carabinieri hanno rinvenuto nella disponibilità dei tre una pietra di eroina di circa 9 grammi e il materiale per il confezionamento delle dosi. Al termine di tale atto sono stati tutti dichiarati in stato di arresto e, al termine delle formalità di rito, tradotti presso le proprie rispettive abitazioni, in regime di arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Siracusa.

I Carabinieri continueranno a prestare la massima attenzione al territorio, organizzando periodicamente analoghi servizi al fine di incrementare la percezione di sicurezza tra la cittadinanza e porre in essere una concreta azione di contrasto ai vari fenomeni delittuosi.

 

- Pubblicità -