Capodanno 2016 a Rosolini. Al Parco “Giovanni Paolo II”, start ore 22

Capodanno 2016 a Rosolini. Al Parco “Giovanni Paolo II”, start ore 22

2322
0
SHARE

“Un capodanno straordinario, indimenticabile, da urlo”. È questa la promessa di Salvatore Branca che, in collaborazione con l’assessore allo Sport, turismo e spettacolo Luigi Incatasciato, sta organizzando quella che lui stesso definisce una “serata stratosferica” per salutare il vecchio anno e dare il meritato benvenuto al 2016.

La serata si svolgerà al verde a valle del parco Giovanni Paolo II giovedì 31 dicembre a partire dalle 22, e vedrà tanti ospiti d’eccezione come la comica Pipitonella direttamente dal programma televisivo “Insieme”.
Guest star sarà la sexy dj Nausica Cardone, dj top seller dell’anno e vincitrice della copertina di Playboy 2016; alla voce, direttamente dai migliori Club d’Italia, la vincitrice dell’ultimo “Dance Music Award” come miglior Vocalist Woman, Alexandra Voice.
Ancora musica con lo show dance del modello, fotomodello e stripman Diego Monteiro de Barros. Lungo tutto il verde a valle si esibiranno inoltre alcuni artisti di strada, che proporranno i loro strabilianti spettacoli col fuoco.
Protagonista della serata sarà la bellezza, con uno spettacolo di ballerine brasiliane e una sfilata con venti modelle e modelli, organizzata dalla modella Jasmi Aprile e sponsorizzata da Moda Italia. Presente anche la musica, con un sassofonista che si esibirà durante la magnifica serata.
Al verde a valle del parco “Giovanni Paolo II” saranno allestiti lo stand di Route 66, che proporrà cannoli e cornetti, e la macelleria “da Salvo” con una ricchissima grigliata. L’organizzazione, inoltre, offrirà panettone, prosecco e caffè.
«Ringrazio l’amministrazione comunale – dichiara Salvatore Branca – per aver riposto fiducia in me riguardo all’organizzazione dell’evento più importante dell’anno; un ringraziamento doveroso va agli sponsor che con il loro contributo mi hanno permesso di metter su un evento stratosferico, che rimarrà senz’altro il capodanno più ricordato degli ultimi anni».

Nessun commento

Lascia un commento