Gennaro: “Voto incondizionato per Cancelleri, ma a Rosolini meetup 5 Stelle inconsistente”

Gennaro: “Voto incondizionato per Cancelleri, ma a Rosolini meetup 5 Stelle inconsistente”

1689
0
SHARE
L'avvocato amministrativista Pinello Gennaro, presidente del movimento politico cittadino "Etica"

Nell’edizione cartacea del Corriere Elorino sono state inserite delle dichiarazioni di voto personali sulle prossime elezioni regionale da parte dei possibili candidati sindaco di Rosolini per le “Amministrative 2018”. Due di queste dichiarazioni sono andate a favore del Movimento 5 Stelle, quella di Pinello Gennaro, leader del movimento cittadino “Etica”, e Pippo Incatasciato, leader del movimento “Piazza Civica”.

La dichiarazione personale di Pinello Gennaro

“Il mio voto personale sarà per il Movimento 5 Stelle -ha detto Pinello-. Vedere tanti giovani che hanno passione politica e idee, è un segnale di speranza ed una garbata risposta allo scempio degli impresentabili. Il mio voto sarà spassionato anche perchè non vedo altre alternative. Oggi il Movimento 5 Stelle è l’unica novità concreta nel panorama politico”.

La dichiarazione personale di Pippo Incatasciato

Per ripartire la Sicilia ha bisogno di una scossa, scardinando i metodi politici che l’hanno portata al collasso. Per questo oggi è necessario un radicale cambio di rotta. Per questo voterò per il Movimento 5 Stelle, perchè oggi rappresenta il mezzo tramite il quale poter ripulire i palazzi della Regione dalla mala gestione.

La puntualizzazione del meetup “Grillini Elorini”

I componenti del meetup “Grillini Elorini” hanno voluto pubblicare una puntualizzazione prendendo le distanze, tra l’altro, da “chi ha già recitato ruoli da attore protagonista”.

“Gli attivisti del Meetup “Grilli Elorini” -si legge nella nota-, in riferimento alle insistenti “voci” di presunti accordi ed alle “dichiarazioni di voto” pubblicamente rilasciate da alcuni soggetti politicamente impegnati della nostra città, intendono precisare che tali dichiarazioni sono da ricondurre alla personale riflessione critica che gli stessi soggetti hanno maturato a seguito della loro pluriennale esperienza maturata nei vecchi partiti ed in stretta collaborazione con personaggi che hanno gestito e determinato la politica Rosolinese negli anni.
Nel ringraziare loro e quant’altri vorranno spendersi per un reale cambiamento, è doveroso precisare che le dichiarazioni rese e le voci fatte “artatamente” circolare di presunti accordi su ipotetici programmi politici non sono state richieste né avallate dal nostro Movimento che nulla ha da condividere politicamente con chi è già passato per il vaglio delle urne ed è stato bocciato dai cittadini né con chi ha provato ad accasarsi nelle varie amministrazioni che si sono susseguite.
Noi siamo per un drastico rinnovamento della classe politica Rosolinese e non possiamo certo imbarcare marinai che spostano le loro vele in favore del vento migliore.
Tutti possono ricredersi e rivedere il loro percorso, ma sia chiaro che chi ha già recitato ruoli da attore protagonista sulla scena politica locale, non può pensare di riciclarsi in un progetto politico radicalmente innovativo che il M5S vuole realizzare con tutti quei cittadini liberi da zavorre del passato e lontani da ogni possibile condizionamento.
I cittadini hanno già maturato le loro scelte in totale libertà!

Chi il 5 Novembre prossimo voterà il nostro Movimento sa di esprimere un voto per un futuro migliore della nostra Regione e della nostra città e lo farà a prescindere da qualsiasi personale, sia pur apprezzabile appello”.

La replica di Pinello Gennaro

Ed è stato proprio Pinello Gennaro il primo a rispondere al meetup “Grillini Elorini” sentendosi “toccato” da alcune dichiarazioni.

Ecco il testo integrale della risposta: “Egr. direttore, penso che sia necessario chiarire le ragioni delle mia scelta in vista dell’elezioni regionali.

Come ho detto allo stesso candidato Presidente Giancarlo Cancelleri, in occasione della sua ultima visita a Rosolini, la mia è una scelta libera, consapevole ed incondizionata che scaturisce non dall’appartenenza al M5S, ne’ tantomeno da fantascientifici accordi sottobanco, ma da una serena valutazione squisitamente politica delle prospettive di cambiamento della politica Siciliana e quindi della nostra amata terra.

Non mi sento, infatti, rappresentato da un centro destra che accetta il compromesso morale, candidando diversi impresentabili che hanno governato con Cuffaro e Lombardo e da un centrosinistra che ripropone la stessa classe dirigente che ha condiviso con Crocetta l’onere del Governo della nostra regione negli ultimi cinque anni senza condividerne le responsabilità del fallimento.

Sono convinto, paradossalmente, che oggi più che mai una vittoria di Cancelleri sia salutare per l’intera classe politica siciliana, che forse così capirà che le campagne elettorali non si vincono alimentando il mercimonio della politica e ripresentando gli impresentabili o chi ne fa le veci, ma investendo su valori quali l’onesta, la legalità ed il merito.

In questa situazione data, io sono disponibile a correre tutti i rischi connessi ad un processo di cambiamento, consapevole che è meglio essere inesperienti in buona fede e commettere qualche errore, che perseverarle in malafede nell’esperienza negativa consolidata.

Mi dispiace leggere nell’ultimo Corriere Elorino dichiarazione improvvide del meetup rosolinese del M5S, che dimostrano, a livello locale, l’assoluta inconsistenza ed i limiti di una classe dirigente che fa di tutta l’erba un fascio.

Veda, restando sempre a livello locale, io un Movimento c’è l’ho già e si chiama Etica, che alle scorse elezioni Comunali si è attestato in termini di consenso elettorale tra i più votati della città con oltre il 90% in più di consenso del M5S. Quindi si figuri se mi sfiora l’anticamera del cervello di veleggiare altrove e tantomeno di accasarmi in qualche meetup.

Personalmente non mi sento affatto bocciato dagli elettori, ma al contrario credo che molti elettori  si sentano traditi nelle loro aspettative di voto da chi è stato promosso ed ha immeritatamente carpito il loro consenso elettorale.

In questa ottica il mio Movimento, a tempo debito,  intende contribuire con il suo capitale umano, di valori e di intelligenze a formulare una proposta di cambiamento vero e non di facciata, dell’amministrazione della nostra città.

Non accetto lezioni di morale politica da nessuno, tantomeno da chi da giudizi sommari senza conoscere persone e cose. Resto convinto che nella vita, così come nella politica, la dignità di una persona dipende dal suo vissuto personale e dai valori in cui crede.

Ai dirigenti del meetup M5S di Rosolini, che non ho neanche il piacere di conoscere, dico:  invece di litigare con tutto il mondo e offendere gratuitamente gli altri, impegniamoci tutti  a far vincere Giancarlo Cancelleri, cercando le ragioni che ci uniscono in una battaglia democratica di libertà.

Infatti in democrazia il diritto di elettorato attivo non lo da’ ne’ un meetup, ne’ una piattaforma, ma la Costituzione”.

 

Nessun commento

Lascia un commento