Rubavano borse nella spiaggia di San Lorenzo, arrestati tre siracusani

Rubavano borse nella spiaggia di San Lorenzo, arrestati tre siracusani

4695
0
SHARE
Carmelo Bennici
Cappuccio Anna
Antonello Garofalo

Nel corso del tardo pomeriggio di sabato, a Noto, in località San Lorenzo, i Carabinieri della Stazione di Pachino hanno tratto in arresto in flagranza di reato per furto aggravato Garofalo Antonello, classe 1988, Bennici Carmelo, classe 1977, e Cappuccio Nadia, classe 1977. I tre, originari di Siracusa, avevano scelto una spiaggia libera in località San Lorenzo per depredare i turisti degli effetti personali lasciati sotto gli ombrelloni. La dinamica è molto semplice: fingendosi bagnanti in cerca di uno spazio dove sistemare il proprio ombrellone, i tre giravano per la spiaggia colpendo laddove notavano borse e zaini lasciati momentaneamente incustoditi dai proprietari che si erano allontanati per fare il bagno. Ma alcuni turisti, insospettati dall’andirivieni dei tre, notando che il numero di borse in loro possesso era stranamente aumentato, hanno segnalato il tutto al numero di emergenza 112. Resisi conto di essere stati scoperti, i tre predoni, fingendo di non aver trovato spazio a sufficienza, hanno provato ad allontanarsi dirigendosi verso un’autovettura di loro proprietà. Nel frattempo sono giunti sul posto i Carabinieri della Stazione di Pachino, supportati dal personale impiegato al posto fisso di Marzamemi, i quali hanno bloccato i tre trovandoli in possesso di varie borse e zainetti con all’interno cellulari e portafogli. In pochi minuti i Carabinieri hanno rintracciato i proprietari che hanno riconosciuto gli oggetti sottrattigli poco prima dalla spiaggia. Condotti in caserma, i tre predoni della spiaggia sono stati dichiarati in stato di arresto e, espletate le formalità di rito, tradotti presso le proprie abitazioni al regime degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo. Nel corso della serata i Carabinieri hanno restituito tutta la refurtiva rinvenuta ai legittimi proprietari.

Nessun commento

Lascia un commento