Rubrica fotografica “Diaframma”. La tecnica del “Light Painting”, dipingere con la luce

Rubrica fotografica “Diaframma”. La tecnica del “Light Painting”, dipingere con la luce

878
0
SHARE

Oggi parleremo di una tecnica che sicuramente avrete visto in giro per il web: la tecnica del Light Painting, letteralmente “dipingere con la luce”. Consiste proprio in questo, ovvero sfruttare il buio, creando composizioni tramite movimento di fonti di luce. Ma, andando con ordine, elenco prima tutto l’occorrente per effettuare questo tipo di scatto:

-Un treppiede (indispensabile per le lunghe esposizioni notturne)

-Esposizione con posa B (è consigliabile l’uso di un controllo remoto, onde evitare movimenti e tremolii iniziali della macchina fotografica)

-Una fonte di luce (generalmente torce o, in base al risultato che si vuole ottenere, luci colorate)

-Un luogo buio (più il luogo è buio, più si avrà la possibilità di utilizzare i tempi lunghi, con la conseguente migliore riuscita della tecnica stessa)

I parametri tecnici sono:

-ISO al minimo (per evitare il rumore)

-Apertura del diaframma non ampia: è preferibile un diaframma chiuso per avere una maggiore profondità di campo

-Come abbiamo già detto, scatto remoto.

foto3

Gli scatti che vi propongo oggi soddisfano tutti questi parametri. Ma sono molte le possibilità e gli effetti che si possono ottenere con questa tecnica, basta solo sperimentare e improvvisarsi pittori con una fonte di luce al posto di un pennello.

 Vincenzo Alecci

Nessun commento

Lascia un commento