Ancora polemica su Ospedale di Noto; Cavallo replica a Gerratana: “Noi politica dei fatti, voi del nulla”

825
Rosario Cavallo
- Pubblicità a pagamento -

Continua la bagarre sulla chiusura di alcuni reparti dell’Ospedale Trigona di Noto.

Pubblicità a Pagamento

L’ex consigliere comunale Saro Cavallo risponde alla replica del Presidente del Consiglio Piergiorgio Gerratana, rilasciata qualche giorno fa, tramite intervista, in occasione delle Primarie del Pd (qui il video).

Così si esprime l’ex consigliere Cavallo:
“In risposta a quanto mi viene direttamente detto, mi duole fare delle premesse e cioè : chi disconosce l’abc della politica è proprio lei, in quanto prima di puntare il dito nei confronti di chi opera per la comunità e si spende seriamente per gli altri, dando seguito alle vere esigenze dei cittadini e prima di parlare così a sproposito sarebbe consono per la figura che rappresenta non dire baggianate in quanto così facendo conferma quanto poca accortezza i suoi compagni, sia a livello nazionale che regionale, hanno avuto nei confronti della nostra zona. Dopodiché lei da saccente, avrebbe potuto aprire un confronto per cercare di capire, non per approfittarsi della poca informazione in materia ed ergersi a difensore quando la rete ospedaliera era già stata impiattata.
Quindi l’abc della politica sarebbe quello di aprire un confronto serio con tutte le forze politiche e capire cosa i suoi amici hanno fatto in passato .
Poi mi meraviglio, come lei camaleontico nei suoi cambiamenti di partiti di sinistra, sia un classista, denigrando gli assistenti parlamentari o i collaboratori. Non fanno per me questi modi di agire in quanto non sono né classista e né mai ho fatto differenze sociali: purtroppo i valori si dimostrano in campo, con le persone e non con le manifestazioni di massa.  Il gruppo di cui faccio parte ha un progetto forte, leale e di crescita della comunità a cui apparteniamo.
Mi pare che lo stiamo dimostrando forse…. o è solo invidia?… In quanto facente parte di una squadra seria si lavora anche gratuitamente per il bene della collettività e prima che lei mi definisca un portaborse, pur non trovandoci nulla di male, si informi bene perché tale non è il mio ruolo. Pur non schernendo, anzi ammirando chi lavora e si spende per dare un supporto a chi ci rappresenta.  Le rammento pure che quando ho proposto la mia candidatura a sindaco ero riuscito ad avere una bella squadra fatta di gente per bene, onesta e che lavorava, che comprendeva anche molti suoi compagni a cui non ho nulla da dire, perché in una comunità non esistono colori, ma esiste il bene comune e  la voglia di migliorarci, cosa che lei non è riuscito a fare né all’interno del suo partito né in altro modo e le ripeto forse è solo invidia? Per ultimo vorrei specificare a che titolo parlo. Parlo a titolo di un gruppo che si chiama  “Rosolini la nostra terra”, perché noi amiamo la nostra comunità e siamo per il fare  non per il disfare o puntare il dito.  La invito pertanto ad essere serio e leale perché la rete è stata pattuita da voi, ora non resta che salvare il salvabile ovviamente garantendo a tutti i cittadini pari dignità ed equi servizi.
Il Governo Musumeci sta lavorando alacramente  in questo periodo sulla sanità, questa è una dimostrazione di fatto tanto è che lo stesso governo Musumeci l’undici gennaio ha approvato la rete, ed è una rete che se ha delle negatività di sicuro sono quelle dovute alle leggi nazionali del Governo di centro sinistra ma che questo governo regionale ha cercato di cambiare o  comunque modificare e migliorare sulla base delle condizioni degli standard del decreto Balduzzi . Noi possiamo dimostrare  quindi, con l’onorevole Cannata che peraltro si sta battendo per la zona sud e per dare una migliore sanità, che  l’unità operativa semplice  di oncologia è stata confermata e che non era prevista prima, quando c’era lei in giunta regionale. Invece noi abbiamo portato avanti questa iniziativa ed  abbiamo anche portato avanti tutto quella che è una progettazione sulla rifunzionalizzazione degli ospedali con acuti ed emergenza che devono dare un servizio sanitario migliore e ottimale. Per tutto quello che riguarda la zona sud è chiaro che purtroppo lei sta facendo una campagna di tipo populistico e demagogico cercando di prendere in giro i cittadini sulla non chiara informazione in materia sanitaria,  noi non siamo avvezzi a questo modus operandi, anzi stiamo lavorando affinché si migliorino ancora di più i servizi. La invitiamo dunque a farsi spiegare tutto ciò dal sindaco Incatasciato , che alla presenza del Presidente Musumeci e dell’assessore Razza e di tutti i sindaci ha avuto tutte quelle che sono le spiegazioni e le delucidazioni sulla rete ospedaliera.
Tra l’altro le faccio notare che l’onorevole Cannata ha presentato un ordine del giorno proprio a sostegno di quella che è la sanità siracusana e di quella che è la zona sud per un incremento dei posti che riguarda la rifunzionalità di questi posti letto e l’RSA con  20 posti in più. Questa è la dimostrazione, questa è la prova: l’ordine del giorno che l’onorevole Cannata ha presentato.
Ordine del giorno presentato dall’On. Cannata
Eviti di fare populismo e demagogia purtroppo voi non siete stati in grado di dimostrare nulla e per questo non siete al governo nè nazionale nè regionale. Noi invece continuiamo a fare una politica dei fatti e non delle parole operando con fatti tangibili per il territorio e mai ci siamo chiusi a riccio ma abbiamo promosso una politica  del confronto con un unico obbiettivo: il miglioramento del territorio”.
- Pubblicità a pagamento -