Concerto del Sorriso, presentata la IV edizione. Domenica 2 settembre al Verde a Valle musica e solidarietà

215
- Pubblicità -

E’ stata presentata ieri, nel corso di una conferenza stampa svoltasi nella sede della Misericordia di Rosolini, la IV edizione del Concerto del Sorriso. La manifestazione promossa dai Talè cu c’è in collaborazione con la sezione provinciale dell’UICI, Unione italiana ciechi e ipovedenti, si terrà domenica 2 settembre alle 21 presso l’Anfiteatro del Parco “Giovanni Paolo 2°”.
Presenti per l’occasione associazioni di volontariato, cooperative sociali locali e privati che, ogni anno, scendono in campo mentre i Talè cu c’è salgono sul palco per regalare un sorriso ai ragazzi “speciali”, rendendoli protagonisti di una serata di festa a loro dedicata in occasione di quello che è stato ribattezzato il “Concerto della Solidarietà”.

- Pubblicità -

Durante l’incontro moderato dalla giornalista Alessandra Brafa, sono stati svelati particolari della manifestazione completamente autofinanziata, che è riuscita nell’impresa di mettere assieme musica e sentimento creando una rete civica forte, capace di affermare, così come ricordato da Pinello Gennaro, voce e tastiera del gruppo, che “la diversità non è un mondo a parte ma una parte importante del nostro mondo”. A farsi promotrice dell’evento, sin dalla prima ora, la sezione siracusana dell’Uici, il cui presidente, Carmelo Di Martino, affetto da cecità, è un componente della band rosolinese. Suo l’accorato appello alla prevenzione per impedire patologie che portano a cecità totale e irreversibile. Difatti, anche quest’anno, al Verde a Valle, domenica sera, sarà presente il camper dell’Uici per lo screening gratuito della vista. Tanta musica e partecipazione, come spiegato da Nino Savarino, musicista nonché governatore della Misericordia che, facendo seguito alla nuova legge sul terzo settore, ha ricordato l’importanza di rivedere il ruolo delle associazioni nel territorio e nel rapporto con gli enti locali: “Bisogna tornare a fare rete tra di noi – ha concluso- perché se non facciamo rete, non riusciamo a cogliere a pieno le potenzialità del terzo settore. Se agiamo in modo singolo, non otterremo granché. Bisogna incontrarci”.

E sulla rete, quella della solidarietà, si è inserito il commento di Giancarmelo Puglisi, event manager della serata e percussionista dei Talè cu c’è, che ha ringraziato la Misericordia che ha messo a disposizione i locali e che domenica sera, su richiesta, attiverà servizio di transfer per quanti versano in situazione di difficoltà psico- motorie e che avranno il piacere di vivere l’energia di una serata di grande festa e convivialità. Puglisi ha ringraziato tutti gli operatori e le associazioni che collaborano fattivamente alla riuscita dell’evento, ma anche i privati che contribuiscono a coprirne le spese vive, permettendo a questa realtà di crescere arricchendosi di sempre nuove e importanti maglie. Tra queste la nascente associazione “Giuliana Trombatore per la Ricerca e la Cura sul glioblastoma Onlus“, presentata dal padre della giovane deceduta lo scorso 25 luglio, Luigi Trombatore, che – durante la conferenza – ha lanciato messaggi di speranza, convinto che il sorriso sia una maniera di onorare la vita e la memoria anche di chi è partito troppo presto.

“Il Concerto del Sorriso è un concerto speciale in cui il divertimento è assicurato e in cui il fine ultimo è quello nobile di regalare sorrisi. Un modo per stare assieme divertendoci, al di là di quelle diversità che spesso alzano barriere e che, invece, possono tradursi in ricchezza reciproca. Ridendo e scherzando – hanno concluso Pinello Gennaro, Giancarmelo Pulisi, Carmelo Di Martino, Sebastiano Emmolo, Nino Savarino, Peppe Santacroce e Pippo Cicero, al secolo i Talè cu c’è,– siamo arrivati alla quarta edizione grazie a voi tutti con cui condividiamo un motto: il sorriso è una cosa seria”.

Alessandra Brafa

- Pubblicità -