Di Lorenzo: “iscrizioni a quota 606”. Salvato il S.Alessandra

1288
- Pubblicità -

Tutto è bene quel che finisce bene. L’Istituto Scolastico S.Alessandra riacquisterà l’autonomia giuridica.

- Pubblicità -

La notizia non ha ancora assunto il carattere dell’ufficialità, ma è già trapelata negli ambienti scolastici e comunali. A dichiararlo questa mattina, il Dirigente dell’Istituto Comprensivo E.De Cillis, il Prof. Giovanni Di Lorenzo. In occasione dell’incontro pubblico per il ripristino e l’apertura delle due aule del Plesso dell’Infanzia “S.Caterina”, danneggiate dalla violenta grandinata che ha colpito Rosolini la scorsa settimana, quest’ultimo è stato lieto di comunicare l’importante novità.

Una scuola con una buona realtà, una grande struttura con tanti spazi esterni e una tradizione nel tempo in termini di didattica e formazione, purtroppo, per via della legge sul ridimensionamento degli istituti, da quest’anno, solo per 5 iscrizioni mancanti, è stata affidata alla reggenza del dirigente Di Lorenzo. Il Preside, in sinergia con Amministrazione Comunale e con l’Istituto Comprensivo D’Amico, si è fin da subito prodigato per la salvezza della scuola, la cui autonomia oggi può dirsi garantita.

L’impegno preso l’ho portato a termine nella maniera più equilibrata possibile. Nei numerosi incontri che abbiamo avuto con l’Amministrazione è emerso chiaro qual era il tracciato delineato, ovvero quello di recuperare la personalità giuridica del terzo istituto, mediante quindi una collaborazione tra istituti e Comune. Oggi, il S.Alessandra è a quota 606 iscrizioni. Un obiettivo raggiunto con impegno e costanza. Sono onorato e soddisfatto di aver mantenuto le promesse fatte. Siamo riusciti, con la collaborazione di tutti,  a ridare alla comunità scolastica cittadina una didattica e un’offerta formativa di alto livello, rispettando pienamente le esigenze del territorio” – dichiara il Dirigente.

Soddisfatto anche il Sindaco Corrado, il quale predisporrà presto una conferenza stampa per annunciare ufficialmente la notizia.

Vania Scarso

- Pubblicità -