Febbraio da 30 e lode per la CorAnt Basket

260
- Pubblicità -

Febbraio da 30 e lode per la CorAnt Basket che si posiziona prima in classifica sia con la Prima Squadra nel campionato Open che con i piccoli campioni del minibasket nel trofeo Aquilotti. Gli U15 non stanno ovviamente a guardare, consolidano il secondo posto e viaggiano spediti con l’obiettivo primo posto a sole due lunghezze.

- Pubblicità -

In questa stagione la favola del settore minibasket della CorAnt vede i mini-cestisti rosolinesi proseguire nel migliore dei modi. I piccoli hanno riportato cinque vittorie consecutive contro Priolo, Melilli, Siracusa Basket A, Siracusa Basket B e Aretusa A, confermandosi saldamente al comando della classifica guidati in panchina dall’Istruttrice Nazionale Cory Cataudella. La squadra gioca un basket aggressivo in difesa e molto organizzato in attacco, nonostante la giovane età vanta una forma fisica invidiabile. Ma la parte della favola che più colpisce il pubblico di genitori e amici, è una grande amalgama di squadra, aspetto davvero difficile da ottenere a questa tenera età dove i ragazzi tendono ad essere molto individualisti. Il merito è senz’altro da attribuire al lavoro certosino svolto in palestra dagli istruttori e improntato su sani principi sportivi del gioco di squadra.

Prima Squadra

La Prima Squadra non è da meno. Vince e convince nel Campionato Federale Open e conclude la prima fase al comando, conseguendo il record di miglior attacco del campionato con 316 punti segnati, e seconda miglior difesa. Da segnalare il record di punti nell’ultima partita vinta in casa contro il Caltagirone, dove il capitano Mura ha avuto uno score personale di 34 punti stabilendo il record del campionato.

Anche gli U15 hanno portato a casa risultati significativi. Con 7 vittorie e sole 3 sconfitte sono saldamente in seconda posizione e inseguono il Cus Catania. Gli “Spartani” vantano il miglior attacco del torneo con ben 591 punti segnati, merito di un gran gioco di squadra e delle prestazioni del capocannoniere del torneo, Gugliotta Santo, con una media di oltre 20 punti a partita.

Si aspetta ora l’uscita del calendario della seconda fase, in cui i Rosolinesi vorranno confermarsi al primo posto e inseguire il sogno di laurearsi campioni.

- Pubblicità -