Gennaro: “La vera traditrice è Gianna Calvo che non ha ottenuto l’assessorato”

2111
Pinello Gennaro dal palco di piazza Garibaldi
- Pubblicità a pagamento -

In riferimento al comunicato di Gianna Calvo, che si è ritirata dalla competizione elettorale, in quanto si è sentita “tradita” dal progetto Etica in riferimento alle modalità che hanno portato alla scelta degli assessori, ci giunge una nota di risposta del candidato sindaco Pinello Gennaro.

Pubblicità a Pagamento

“Sono appena atterrato a Roma, dove domani ho una udienza in Cassazione, riaccendo lo smartphone e leggo l’articolo di Gianna Calvo. Una delusione. Si, perché cara Gianna se c’e’ qualcuno che ha tradito Il progetto di Etica sei proprio tu. Lo hai fatto quando hai aderito cercando assessorati a destra e a manca, pur sapendo che da noi ci si mette a disposizione senza nulla a pretendere. Lo hai tradito quando componente del direttivo te ne andavi alla presentazione del sindaco 5 stelle. Lo hai tradito quando qualche mese fa andavi alla ricerca di posti al sole incontrando Roberto Agosta e Mario Cultrera, che ti volevano candidare nel loro progetto. Lo hai tradito quando hai deciso di danneggiare il progetto per mera ripicca personale o peggio ancora su commissione. Molti si chiederanno ma perché parla solo ora, stante che la nomina degli assessori e’ avvenuta oltre 10 giorni addietro? Perché in queste settimane hai aspettato invano una mia telefonata che ti preannunciasse la tua nomina quale quarto assessore. Io ti dico quella telefonata non l’ho fatta e non l’avrei fatta. Perché io non mi faccio ricattare da nessuno.
Quando parli di gestione verticistica del Movimento, menti sapendo di mentire. Infatti sai benissimo che tutte le scelte dalle alleanze, ai nuovi ingressi, alla composizione delle liste sono sempre passate dal direttivo del Movimento. Al contrario la scelta degli assessori e’ rimessa al candidato a Sindaco e l’ho fatta con scienza e coscienza ed in piena autonomia e libertà. Gli assessori designati lo hanno saputo la stessa mattina della presentazione delle liste. Li ho scelti secondo i criteri che ci eravamo dati e segnatamente di individuare una squadra di persone credibili e competenti. Ho scelto dal laboratorio urbanistica e lavori pubblici l’arch Seby Emmolo. Ho scelto dal laboratorio attività produttive e sviluppo l’avv Salvatore Giummarra. Ho scelto dal laboratorio scuola e politiche sociali e giovanili Maria Belluardo e non te. Perché Maria ha dimostrato nella sua vita che la famiglia e’ un valore assoluto, perché si è’ laureata,al tempo, in una università pubblica, perché nel mondo della scuola e’ stimata e svolge bene ruoli di primaria importanza. Non so se grazie a questo articolo qualcuno ti darà la notorietà che cerchi o magari qualche posto al sole, io so solo che il Movimento non ha perso niente ed anche in questo caso ho dato prova che in Etica le regole valgono per tutti. Barra dritta e avanti tutta. Buona fortuna”.

- Pubblicità a pagamento -