Il 6 ottobre si vota per la Democrazia Partecipata: si alla rivalutazione del centro con “Scale cromatiche” o con la segnaletica “Qros Code”

Il 6 ottobre si vota per la Democrazia Partecipata: si alla rivalutazione del centro con “Scale cromatiche” o con la segnaletica “Qros Code”

È stata deliberata in Giunta, l’approvazione del documento di partecipazione “Democrazia Partecipata” Anno 2020: si voterà il 6 ottobre, presso l’Ufficio Protocollo dalle ore 9:00 alle ore 12:00, e dalle ore 15:00 e alle ore 17:00.

Nel merito del progetto di Democrazia Partecipata, che per l’anno 2020 prevede l’area tematica “Sviluppo Economico e Turismo”, i cittadini rosolinesi potranno scegliere se sposare l’ambizioso progetto “QRos Code” che ha come finalità la realizzazione e l’installazione di segnaletica (QR Code) dedicata nei luoghi principali della città, o l’interessante proposta denominata “Scale Cromatiche” che ha come finalità la rivalutazione del centro storico di Rosolini, mediante rappresentazioni grafico-prospettiche nelle scalinate presenti nel territorio comunale.

[adrotate banner=”10″]

 

Per l’esattezza sono stati 3 i progetti presentati, ma solo due di essi sono risultati idonei a seguito della valutazione del Responsabile del 7° Settore, Agostino Bonomo, che ha vagliato la loro compatibilità col bando. Il terzo progetto, da quanto si legge nella scheda di valutazione, è stato scartato perché incompleto nella sua redazione progettuale.

Dopo l’uscita del bando, l’Assessore al ramo, Cristina Chindemi, aveva lanciato un importante e stimolante appello ai giovani, dai quali si aspettava proposte fresche e innovative, sperando che la popolazione recepisse l’importanza democratica di questa preziosa opportunità, ovvero partecipare fattivamente alla crescita economica, sociale e culturale della propria città.

E ad accogliere l’invito della Chindemi sono stati proprio tre ragazzi giovanissimi: Andrea Giurato , Debora Modica e Roberta dell’Ali che con il loro spirito leggero, giovane e vivo, si sono messi in gioco condividendo delle idee davvero nuove e originali, per provare a cambiare il volto di un luogo o una realtà cittadina, per dare vita al centro storico e promuoverlo.

[adrotate banner=”20″]

 

Sono davvero felice del fatto che ad accogliere il mio invito siano stati dei giovani ragazzi – ha commentato entusiasta la Chindemi – . Tale strumento democratico, lo ricordiamo, applica i più elementari principi previsti dalla Costituzione mediante la partecipazione di tutti i cittadini all’organizzazione economica, politica e sociale del Paese, ed è il segnale più lampante che un vero e proprio rinnovamento socio-culturale è possibile, un importante passo che porrà unicamente al centro la popolazione e il suo interesse per il bene e la crescita della città. E l’auspicio è proprio questo – aggiunge l’Assessore –, un avvicinamento dei cittadini, e anche e soprattutto dei giovani alla vita politica, sociale e culturale della città tramite uno strumento che meritevolmente rispecchia e soddisfa i valori della nostra Democrazia”. 

Essendo questo, uno strumento di democrazia per la diretta partecipazione dei cittadini alla vita politica e alla scelta degli obiettivi e delle modalità di spesa delle risorse pubbliche, l’augurio è che tutti insieme possiamo comprendere il suo valore e quest’anno, più dello scorso anno, dare il nostro contributo votando il progetto più bello e adatto alla città.

La votazione delle schede si terrà il 6 ottobre dalle 9:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 17:00 presso il Protocollo Generale di Via Roma,2. 

Cliccando i seguenti link è possibile visualizzare le schede dei due progetti :

scheda Scale Cromatiche  

Scheda QRos Code

 

CATEGORIE
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )