Il Meetup 5 Stelle di Rosolini: “A fianco di Di Stefano”

1705
- Pubblicità -

“Esprimiamo la nostra più ferma condanna verso il vile atto intimidatorio che ha subito l’ex assessore comunale Carmelo Di Stefano”. Con queste parole gli attivisti e tutti i simpatizzanti del Meetup di Rosolini condannano il gesto di minaccia di cui è stato vittima Carmelo Di Stefano.

“La testa di agnello e le cartucce ritrovate sulla sua auto – aggiungono – non sono il primo atto minatorio che attuali componenti ed ex funzionari dell’amministrazione comunale subiscono. Già, in passato, infatti, sono stati tanti i consiglieri e gli assessori vittime di altre forme di minaccia”.

“Auspichiamo – continuano i componenti del Meetup – che le forze dell’ordine sappiano trovare in fretta i responsabili. Da parte nostra, saremo da esempio e continueremo a difendere l’impegno di chi, ogni giorno, lavora per il bene della nostra comunità e dei nostri concittadini”.

“Alla prepotenza di stampo mafioso, la nostra risposta non può che essere un fermo richiamo ai principi di civiltà, libertà, legalità e democrazia”.

“Ed è per questo – concludono – che il Meetup di Rosolini continuerà a stare al fianco di quanti, tra uomini delle Istituzioni, verranno, nuovamente e in futuro, minacciati, perché hanno il coraggio e la voglia di lottare per un futuro migliore e diverso”.

- Pubblicità -