Il Movimento di Pino Aprile irrompe nella campagna elettorale, Franco Di Tommasi si candida a sindaco di Rosolini

Il Movimento di Pino Aprile irrompe nella campagna elettorale, Franco Di Tommasi si candida a sindaco di Rosolini

Il Movimento 24 agosto “Equità Territoriale”, irrompe nella campagna elettorale di Rosolini e propone un proprio candidato sindaco. È l’imprenditore Francesco Di Tommasi che, oggi pomeriggio, a seguito di una riunione del movimento, ha deciso di metterci la faccia e provare a conquistare la poltrona di primo cittadino.

Il Movimento “24 agosto”, che vede come fondatore il giornalista Pino Aprile, a Rosolini è stato alquanto attivo, promuovendo numerose iniziative a favore del territorio. Il viaggio in treno per far notare la disparità di infrastrutture rispetto al Nord è stata una delle tematiche trattate in prima persona dai componenti del Movimento di Rosolini. Partiti da Rosolini alle 7 del mattino arrivati a Marsala alle 23.

“Da meridionale fa male prendere coscienza di queste cose -dice Di Tommasi-. Ma i politici della Sicilia, fino ad oggi,  dove sono stati? Perchè siamo così indietro con le infrastrutture? Apriamo gli occhi e diamo un futuro migliore ai nostri figli”.

Il Movimento rosolinese, aveva anche ripulito l’ingresso dell’autostrada A 18 che, dopo l’alluvione in cui perse la vita un nostro concittadino, rimase per oltre 4 mesi piena di erbacce e fango nell’indifferenza generale.
“È stata una situazione assurda -aggiunge Di Tommasi-. Tutti sapevamo, passavano da lì, ma nessuno interveniva. Eppure sono arrivati a Rosolini ministri, presidente di Regione, assessori. Dopo 4 mesi di attesa ci siamo sbracciati e abbiamo ripulito noi quell’ingresso autostradale ormai diventato una vergogna”.

Il Movimento, prima della decisione di questo pomeriggio, stava optando per sostenere il candidato sindaco Pinello Gennaro: “Abbiamo capito di essere però incompatibili con alcuni partiti che Pinello ha deciso di portare a se. Come la Lega. Non possiamo condividere queste scelte e quindi abbiamo deciso di intraprendere un nostro percorso. Saremo liberi da ricatti, liberi da inciuci, liberi da compromessi. Siamo persone libere e il riscatto del Meridione rimane il nostro faro con l’obiettivo di portare equità territoriale in questo paese che viaggia con andature diverse tra Nord e Sud. Obiettivo è quello di dare al Sud i finanziamenti che merita e che vengono invece dirottati altrove. Obiettivo è quello di avere un territorio gestito bene, per i cittadini e non per interessi personali”.

Un punto del programma elettorale per Rosolini sarà “albergo diffuso. Lo abbiamo già detto in altre occasioni perchè il nostro territorio è ricco di bellezze. Deve essere solo gestito bene, da persone per bene, da persone che vogliono veramente il riscatto di questa terra”.

La candidatura di Franco Di Tommasi ha avuto, proprio oggi pomeriggio, il “benestare” di Pino Aprile. “Ci siamo sentiti oggi ed è stato molto contento. Anche a Bologna e a Napoli, due grosse città, il Movimento avrà un candidato sindaco, e questo è un bell’inizio. Nell’aria si sente la voglia di riscatto del Sud”.

Alleanze? “Siamo aperti con tutti ma bisogna avere compatibilità di valori e di programma ma soprattutto non vogliamo inciuci politici. La politica che ha gestito negli anni male questo territorio è sicuramente da scartare”.

E poi parla del problema sollevato dalla Lucarelli sui rifiuti del nostro territorio. “Ad inizio estate, assieme ai Movimenti di Noto e Pachino, abbiamo ripulito la strada di Vendicari. Abbiamo tolto 10 camion di rifiuti. Giustamente la Lucarelli quando è passata da lì non si è accorta di nulla. Questo per dire che sappiamo bene quale sia il problema e servono più controlli per evitare e denunciare chi deturpa il nostro territorio”.

CATEGORIE
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )