Il Prefetto di Siracusa Giuseppe Castaldo, in visita istituzionale a Rosolini

440
- Pubblicità elettorale a pagamento -

Visita istituzionale questa mattina al Comune di Rosolini dove il Sindaco ing. Corrado Calvo ha ricevuto S.E. il Prefetto di Siracusa dott. Giuseppe Castaldo, accompagnato dal Comandante provinciale dell’Arma dei Carabinieri Col. Luigi Grasso, dal Comandante provinciale della Guardia di Finanza col. Antonino Spampinato, dal Vice questore Vicario dr.ssa Agnello, dalla Dirigente del Commissariato di PS di Pachino dr.ssa Malandrino, dal Comandante della Compagnia Carabinieri di Noto Cap. Persone, dal Comandante della GdF di Noto Cap. Vanni.

- Pubblicità elettorale a pagamento -

Nel corso dell’incontro istituzionale voluto da S.E. il Prefetto per conoscere da vicino le varie realtà locali e far percepire ai cittadini la vicinanza dello Stato, il Sindaco alla presenza del Presidente del Consiglio comunale, degli assessori e di alcuni consiglieri comunali, oltre ai dirigenti di settore, ha avuto modo di illustrare la storia della nostra città, la laboriosità dei suoi abitanti e le peculiarità di un territorio meraviglioso.
Il Sindaco ha chiesto al rappresentante dello Stato S.E. il Prefetto di intervenire presso il Ministero degli Esteri per attingere notizie circa il rapimento del nostro concittadino onorario Don Roberto Musinda avvenuto in Congo ad opera di guerriglieri che rivendicano un riscatto, e rassicurare la comunità che vive momenti di vera preoccupazione per il rappresentante della Chiesa.
Successivamente, il Sindaco ha voluto ringraziare la Prefettura per il lavoro che quotidianamente svolge nella gestione del delicato e complesso fenomeno dell’immigrazione e chiesto al Prefetto di continuare nell’opera di collaborazione istituzionale Comune – Prefettura condividendo le azioni sul territorio.
S.E. il Prefetto, ha avuto parole di apprezzamento nei confronti del Sindaco e dell’amministrazione comunale per la disponibilità offerta alla prefettura di aver accolto le salme di immigrati che hanno perso la vita nelle drammatiche traversate del mediterraneo e che sono stati seppelliti nel nostro cimitero comunale. A tal fine, ha voluto far rilevare l’apprezzamento anche per il protocollo d’intesa stipulato tra S.E. il Prefetto, il Sindaco e il titolare del Centro di accoglienza di Rosolini che ha visto coniugare la presenza di immigrati sul nostro territorio con la libera e volontaria scelta di questi sfortunati migranti di partecipare a lavori di utilità collettiva. Inoltre, il Sindaco, ha ribadito l’importante ruolo di mediazione avuto da S.E. il Prefetto, in ogni circostanza in cui il Comune si è trovato in difficoltà economiche tali da non riuscire con prontezza a far fronte agli impegni finanziari legati al pagamento degli stipendi ai dipendenti comunali, o piuttosto, ai titolari delle discariche ove vengono conferiti i rifiuti solidi urbani. Grazie al Suo autorevole intervento abbiamo potuto programmare piani di rientro del debito e situazioni di difficoltà, che siamo riusciti, successivamente, ad onorare con successo.
Particolare attenzione è stata rivolta al problema della tutela della sicurezza e del controllo del territorio da parte di tutte le forze di Polizia e in tale circostanza il Sindaco ha ribadito ai presenti la necessità di aumentare l’organico della stazione dei Carabinieri di Rosolini con nuovo personale e di rafforzare i controlli sul territorio. Tutti gli intervenuti hanno voluto ribadire la loro totale disponibilità a sviluppare azioni di prevenzione, controllo e tutela della sicurezza e in particolare, sia il Comandante provinciale dell’arma dei carabinieri dr. Luigi Grasso, sia il Vice Questore Vicario dr.ssa Agnello hanno illustrato, con dovizia di particolari, l’attività posta in essere sul territorio e le attività che vengono programmate periodicamente per l’affermazione dei principi di legalità in ogni ambito delle attività umane.
Al termine del cordiale incontro, il Prefetto e gli ospiti presenti hanno visitato il Palazzo di Città e la sala consiliare accompagnati dal Sindaco e dalla Presidente del Consiglio comunale Maria Concetta Iemmolo.

- Pubblicità elettorali a pagamento -