Le problematiche dei Tecnici radiologi esposte al candidato alla presidenza della Regione Claudio Fava

920
- Pubblicità -

Ieri una delegazione del Coordinamento Regionale dei TSRM (Tecnici Sanitari di Radiologia Medica) è stata invitata presso la sede del comitato elettorale di via D’Annunzio a Catania per parlare del metodo di calcolo della “dotazione organica” del TSRM nelle piante organiche delle ASP.

Il dott. Fava è rimasto stupito dal fatto che il metodo di calcolo dei TSRM venisse effettuato sui posti letto e non sulle apparecchiature.

“Abbiamo evidenziato -afferma Marco Renzo, coordinatore regionale dei TSRM, che purtroppo in Sicilia insistono molte apparecchiature inutilizzate o sottoutilizzate. Questo oltre a creare un vuoto nell’offerta sanitaria pubblica (a beneficio del privato), lascia a casa, e quindi inoccupati, molti tecnici sanitari di radiologia medica”.

Si è anche parlato di territorio. L’argomento peraltro dignitosamente affrontato anche nel programma elettorale del Dott. Fava (www.favapresidente.it), ha permesso di rilevare il divario tra spesa e ritorno dal territorio, in termini di servizi. Teleradiologia, possibilità di utilizzare al meglio le risorse strumentali, valorizzazione delle professioni sanitarie: questi gli argomenti ampiamente dibattuti.

“Ringraziando per la opportunità di confronto costruttivo –conclude Renzo-, auspichiamo che anche gli altri candidati alla carica di Presidente della Regione si rendano disponibili”.

Per domani è previsto un incontro con il candidato alla presidenza della Regione Fabrizio Micari.

- Pubblicità -