Lettera aperta di alcuni pazienti all’Asp 7: “Potenziare il reparto di senologia del Busacca di Scicli”

Lettera aperta di alcuni pazienti all’Asp 7: “Potenziare il reparto di senologia del Busacca di Scicli”

[adrotate banner= “10”]

Quando si trova la “buona sanità”, la si vorrebbe vedere potenziata per dare risposte sempre più celeri. Soprattutto quando si parla di diagnosi precoci alla mammella.

[adrotate banner= “20”]

È questo il tono della lettera che alcuni pazienti del “Busacca” di Scicli hanno indirizzato all’Asp 7 di Ragusa per chiedere un potenziamento del reparto di senologia.

[adrotate banner= “25”]

“Spesso si parla di mala sanità -si legge nella lettera dei pazienti-, di sanità che se non è del tutto mala, presenta parecchie criticità; non funziona. Il paziente non si sente attenzionato, rispettato, bensì sa di essere solo un numero, un dato utile solo al centro di costo. Che tristezza! La salute dovrebbe essere al primo posto!

[adrotate banner= “31”]

Per questo sentiamo il bisogno civile e morale di stigmatizzare l’attività del reparto di senologia del Busacca di Scicli, nella fattispecie la dott.ssa Iozzia per l’umanità che fa il paio con la serietà professionale, per la grande capacità di rispondere alle patologie facendo diagnosi precoci.

[adrotate banner= “32”]

Sappiamo quanto sia importante e spesso risolutiva nei casi di tumori alla mammella. Se da una parte ci congratuliamo per questa positiva attività, dall’altra riteniamo che bisognerebbe aumentare la possibilità di trovare posto più facilmente allorquando si chiede la prenotazione per i controlli successivi e post intervento. Certi della sensibilità della direzione generale dell’Asp 7 di Ragusa, auguriamo un buon lavoro”.

[adrotate banner= “32”]

CATEGORIE
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )