L’U.Di.Con. scrive al Ministro: “Fare chiarezza sull’Ospedale Trigona di Noto”

528
- Pubblicità a pagamento -

L’U.Di.Con. (L’Unione per la Difesa dei Consumatori) a difesa del Trigona di Noto. Con una nota a firma del responsabile Salvatore Lorefice, inviata al Ministro della Salute, alla Regione Siciliana assessorato della “Salute” e all’Asp di Siracusa, si chiedono chiarimenti e provvedimenti urgenti relativamente all’inizio dello smantellamento dell’Ospedale “Trigona” di Noto.

Pubblicità a Pagamento

“L’U.Di.Con. -si legge nella nota-, è venuto a conoscenza dai mezzi di stampa dell’improvvisa mancanza di persona sanitario specializzato che ha portato, a partire dall’1 marzo 2019, i reparti di Pediatria, Neonatologia e Ostetricia dell’ospedale di Noto trasferiti all’ospedale Umberto I di Siracusa. Un provvedimento che dovrebbe avere carattere provvisorio ma che tuttavia fa sorgere notevoli preoccupazioni sulla possibilità di provvedere alle assunzioni in breve termine. La problematica esposta risulta di particolare urgenza, vista l’importanza che l’Ospedale “Trigona” ricopre sul territorio. Il menzionato polo ospedaliero serve infatti un’utenza di circa 120 mila persone che aumentano considerevolmente nel periodo estivo. Si teme che il menzionato provvedimento arrecherà un duplice effetto negativo; da una parte costringerà gli utenti a percorrere lunghi tragitti per poter usufruire del servizio sanitario; dall’altra eroderà le funzioni e competenze dell’Ospedale “Trigona”, con il rischio che con il tempo si proceda alla chiusura dello stesso o ad una sua riconversione”.

Per questo l’U.Di.Con. chiede ai destinatari della nota “una nota che faccia luce sulla vicenda accaduta, nonchè che vengano posti in essere tutti i provvedimenti volti a rimuovere i disagi subiti dagli utenti. Si chiede inoltre l’istituzione di un tavolo tecnico partecipato, oltre che dalla scrivente, anche dal Ministero della Salute, dalla Regione Sicilia, dall’Asp di Siracusa, nonchè da eventuali altri soggetti competenti, finalizzato a programmare misure di risanamento strutturale della sanità pubblica siciliana”.

- Pubblicità a pagamento -