M5S Rosolini: Comuni iblei tutelino gli alberi monumentali per proteggere nostra identità

1116
- Pubblicità a pagamento -
Gli alberi monumentali rappresentano un patrimonio di memoria e di valori ambientali, paesaggistici, culturali che la legge 10/2013 prescrive di censire per sottoporli a tutela. Il carrubo millenario che ricade nel territorio di Rosolini ha i requisiti per rientrare nell’elenco nazionale, ecco perché abbiamo sollecitato il Comune ad attivarsi per la registrazione di questo esemplare e di eventuali altri alberi che per età, bellezza, rarità e storia risultano di particolare pregio.
La richiesta di censimento è stata protocollata la scorsa settimana dagli attivisti del Meetup di Rosolini su proposta della Portavoce alla Camera dei Deputati M5S Maria Marzana. Entro il 31 luglio il sindaco ha tempo per gli adempimenti. Speriamo vivamente che non privi i cittadini rosolinesi dell’opportunità di rientrare in un’iniziativa di valorizzazione nazionale.
La monumentalità degli esemplari arborei è individuata nella legge sulla base di precise caratteristiche: si tratta di rari esempi di maestosità, di longevità, che si distinguono per età e dimensioni o di particolare pregio naturalistico per rarità botanica e peculiarità delle specie. Ma riguarda anche quegli alberi il cui pregio si riferisce ad eventi storico-culturali.
Il censimento di questi alberi da parte del Comune di Rosolini, così come di tutti quei comuni che ricadono nell’area degli Iblei, rappresenta dunque uno strumento di conservazione e valorizzazione di quelle ricchezze che contribuiscono ad attrarre turisti e che racchiudono parte dell’identità storico-paesaggistico delle nostre comunità.
- Pubblicità a pagamento -