Mediterranean Open Dance Festival: una pioggia di podi per la Dancing Stars

452
- Pubblicità a pagamento -

Hanno disputato le gare con grande determinazione e talento, con grinta e passione. La stessa passione per la danza che il maestro Daniele Longano trasmette da anni, con estrema naturalezza, a tutti i suoi allievi. E i risultati sono tangibili.

Pubblicità a Pagamento

Sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre 4 coppie della Dancing Stars sono approdate a Malta per disputare le loro gare – rivelatosi strepitose- al Mediterranean Open Dance Festival.

A valutare le loro performance, tutte nella categoria Latin, sono stati giudici di eccezione che i nostri ballerini hanno saputo stregare ottenendo, per ogni gara, almeno un podio.

Protagonisti della gara, i più “grandi”, sono stati in realtà i piccoli Luigi Covato e Sara Spataro, coppia che ha gareggiato nella Categoria Juveniles, disputando 4 gare e, in una di esse, arrivando addirittura in semifinale, sfidando addirittura coppie più adulte. Sara e Luigi nonostante il più alto livello di difficoltà che li ha visti gareggiare contro coppie più grandi, si sono comunque fatti valere trascinando nell’entusiasmo e nell’emozione tutta la “squadra” rosolinese presente a Malta, composta non solo dai ballerini ma anche dai genitori e da amici. Oltre alla meritatissima semifinale per i piccoli Luigi e Sara sono scattati un 5°, un 4° e un 3° posto per le altre tre gare.

Tre gare disputate invece per gli adulti della Dancing Stars che hanno reso soddisfatto il maestro Daniele per i piazzamenti ottenuti gareggiando nella Categoria Adult, Classe B. Due secondi posti e un terzo posto, in tre gare, per la coppia composta da Roberto Guarrasi e Mariaconcetta Cicciarella.

Due terzi posti e un secondo posto invece per la coppia composta da Salvatore Vindigni e Ilenia Padova mentre per Enrico Corrado Calabrese e Caroline Assenza piazzamenti in quarto, quinto e sesto posto.

“Il nostro entusiasmo è stato altissimo” – ha detto il maestro Daniele. “Abbiamo ottenuto i podi in ogni gara e questo ci motiva sempre a continuare e a fare di meglio perché siamo veramente a pochi passi dall’ottenere soddisfazioni ancora più grandi. Ringrazio infinitamente i miei fantastici allievi perché portano in alto non solo il nome della scuola ma quello di tutta Rosolini e ringrazio anche le loro famiglie, che li seguono e li sostengono sempre”.

In fondo quella della Dancing Stars è tutta una grande famiglia in cui gli allievi imparano, giorno dopo giorno, a diventare grandi professionisti che già da adesso cominciano a collezionare successi. L’obiettivo successivo, disputati proprio questo fine settimana, è stato l’Archimede Dance Sport Trophy a Catania: perché le sfide per la Dancing Stars non devono mai mancare.

 

- Pubblicità a pagamento -