Nucleo di valutazione, Viviana Basilico rinuncia: “Il fango schizzato ha toccato la sensibilità dei nominati”

1569
- Pubblicità a pagamento -

“Grazie al sindaco Pippo Incatasciato per la fiducia che mi ha accordato ma per evitare ulteriori polemiche e strumentalizzazioni politiche, preferisco non accettare la nomina”. La giovane Viviana Basilico, scelta dal sindaco Pippo Incatasciato come presidente del nucleo di valutazione, ha rinunciato ieri mattina al ruolo assegnatogli, una decisione che è stata presa dopo gli attacchi al vetriolo da parte di esponenti dell’opposizione che hanno sottolineato la mancanza di “trasparenza” nella procedura adottata.
Viviana Basilico era stata nominata assieme ai due componenti Simone Migliore e Gianluigi Petrolo, scelte che sono state subito “bollate” come “spartizione politica” e che, secondo quanto più volte asserito dagli esponenti politici, non avrebbero tenuto conto dei curriculum presentati dai partecipanti dopo la manifestazione d’interesse.
“Tutto questo chiasso sulle nomine del nucleo di valutazione in passato non c’è mai stato -dice Basilico-. E possibilmente le persone che oggi urlano allo “scandalo” sono rimaste sempre in vergognoso silenzio se non complici. C’è chi ha superato i confini delle dichiarazioni politiche, spostando tutto sul piano giudiziario, e chi invece è stato promotore di articoli di giornali in cui si è addirittura parlato di fantomatici accesso agli atti da parte dei Carabinieri, notizie poi inevitabilmente smentite con tanto di scuse”.
Per questi motivi Viviana Basilico ha preferito rimettere la nomina nelle mani del sindaco: “Il fango schizzato ha toccato la sensibilità dei nominati, e da parte mia preferisco rinunciare a questa nomina”.

- Pubblicità -