Nuovo spartitraffico nell’incrocio Via Ronchi – Via Paolo Orsi, al via la sperimentazione

Nuovo spartitraffico nell’incrocio Via Ronchi – Via Paolo Orsi, al via la sperimentazione

[adrotate banner=”10″]

New Jersey in plastica installati questa mattina come “prova”, nell’incrocio Via Paolo Orsi- Via Ronchi, per la realizzazione di un futuro spartitraffico in calcestruzzo che servirà a rendere più agevole e più sicura la viabilità.

Non una prova su carta, stavolta, ma direttamente in loco, per far sì che la stessa Polizia Municipale, presente sui luoghi con il Comandante Salvatore Latino, possa garantirne la funzionalità prima della realizzazione, prendere le giuste misure e valutare di presenza quale angolazione risulta essere più la corretta per auto e soprattutto mezzi pesanti e pullman che quotidianamente percorrono quell’incrocio.

Presenti sui luoghi l’assessore alla Viabilità Luigi Fratantonio e l’assessore ai Lavori Pubblici Carmelo Di Stefano. Una iniziativa nata di concerto tra i due assessorati e l’Ufficio Tecnico, con l’Ingegnere Capo Corrado Mingo che, dopo aver realizzato il parcheggio di Via Ronchi, si sono confrontati sulla necessità di migliorare l’intera viabilità del luogo per sicurezza e efficienza.

[adrotate banner=”20″]

L’idea nasce da una intuizione basilare: nel corso di una riunione tecnica ci siamo confrontati perchè, da cittadini prima che da politici, ci siamo resi conto che attraversare quell’incrocio non era semplice ed era necessario qualche intervento immediato” – ci dichiara l’Assessore Fratantonio.

L’incrocio infatti, vicino all’imbocco autostradale, è costantemente attraversato da mezzi pesanti che spesso non rispettano i limiti di velocità previsti nel centro urbano, convinti forse che la Paolo Orsi sia ancora una strada statale. “Lo spartitraffico che sarà realizzatodichiara invece l’Assessore Di Stefanofungerà da dissuasore di velocità e disciplinerà l’incrocio che al momento viene attraversato senza criterio. L’ideale sarebbe stato poter allargare verso la stazione ma, non solo il dislivello è eccessivo, ma avremmo anche avuto costi e spese che in questo momento non possiamo affrontare, anche se niente preclude che in futuro si possa allargare quest’incrocio. Siamo consapevoli- conclude- che questo rallenterà il traffico e si creeranno code più lunghe, specie in Via Ronchi, ma almeno abbiamo garantito sicurezza perchè continuando così c’è il rischio che ci scappi il morto”.

La prova sarà conclusa oggi stesso, al termine della quale sarà segnata sull’asfalto la misura dello spartitraffico da realizzare.  La Polizia Municipale è adesso al lavoro, aperta anche ai consigli degli autisti in transito per verificare la posizione più idonea e funzionale da segnare. “Dopo di checonclude invece Fratantoniopasseremo all’installazione della segnaletica orizzontale e verticale e avremo finalmente reso sicuro e funzionale uno degli incroci più frequentati della nostra città”. 

[adrotate banner=”25″]

 

 

CATEGORIE
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )