Ospedale Trigona, Cavallo: “L’ex assessore regionale Gerratana sta rinnegando il governo Crocetta”

1204
Rosario Cavallo
- Pubblicità a pagamento -

“Le dichiarazioni di Piergiorgio Gerratana, che oggi improvvisamente si desta a “paladino della sanità della zona sud”, denotano un grave deficit di onestà politica e coerenza, tanto da assumere l’amaro sapore dello scherno”.

Pubblicità a Pagamento

A rispondere all’attuale presidente del consiglio comunale Piergiorgio Gerratana (Pd), che stamattina ha diramato una nota in difesa dell’Ospedale Trigona, è l’ex consigliere comunale di Rosolini, Rosario Cavallo, esponente politico vicino alla deputata regionale Rossana Cannata.

“È doveroso -dice Cavallo-, fare chiarezza sul punto per superare la confusione maldestramente ingenerata da Gerratana. In sintesi, a seguito del D.M. del 2 aprile 2015, n. 70 del precedente Governo nazionale PD, la Regione Siciliana con d.a. 629/17 del 31.3.17 ha provveduto ad elaborare un nuovo documento di programmazione regionale, avente per oggetto la riorganizzazione della rete ospedaliera regionale. Ebbene, detto piano di rifunzionalizzazione, che prevedeva tra l’altro la destinazione del nosocomio di Avola per acuti ed emergenza, è stato redatto ed elaborato dal Governo Crocetta, di cui lo stesso Gerratana è stato anche Assessore Regionale. In buona sostanza, la riorganizzazione della rete ospedaliera della zona sud è frutto di precise decisioni e “scelte politiche” del governo regionale del PD, mentre l’attuale Governo Musumeci sta semplicemente dando attuazione a detto piano di rifunzionalizzazione, in linea con i parametri e le direttive già cristallizzate dal governo Crocetta. A questo punto, viene da chiedersi: l’ex assessore regionale Gerratana, rinnega le scelte fatte dal suo stesso Governo o rinnega addirittura se stesso? In alternativa, è lecito pensare che quando il suo governo Crocetta, di cui è stato parte attiva, il Gerratana era distratto. Piuttosto che rendersi colpevole di procurato allarme e ingenerare lotte campanilistiche che creano solo danno alle nostre comunità, il Gerratana farebbe bene a rinfrescarsi la memoria e a non dire ulteriori falsità. Basta la semplice lettura del piano di riorganizzazione pubblicato nella gurs del 11.1.19 per avere agevolmente contezza della cronologia dei fatti e della paternità delle decisioni politiche in materia. Ad ogni buon fine, qualora il Gerratana non riuscisse a comprendere il piano redatto dal suo stesso governo, gli consigliamo di parlare con il suo Sindaco Incatasciato, presente alla recente riunione con l’assessore regionale Ruggero Razza e con il Presidente Musumeci, il quale potrà confermare che l’attuazione del piano di riorganizzazione redatto dal PD, sta avvenendo in linea e secondo i parametri previsti dal ministero della salute, dall’agenas e dalla regione. Pertanto, invitiamo Gerratana a stare sereno. Le maldicenze e la demagogia le lasciamo ai mestieranti della politica, noi andiamo avanti con i fatti concreti, per garantire servizi a tutti i cittadini della zona sud”.

 

- Pubblicità -