Ristoratori, camici appesi sul cancello del Municipio, il sindaco Gallo: “Palazzolo è in ginocchio”

Ristoratori, camici appesi sul cancello del Municipio, il sindaco Gallo: “Palazzolo è in ginocchio”

 

[adrotate banner=”10″]

“Palazzolo è in ginocchio”. È il grido d’allarme del sindaco di Palazzolo Acreide, Salvatore Gallo, che stamattina è sceso in piazza per sostenere la protesta dei ristoratori.

[adrotate banner=”20″]

Le restrizioni causa Covid continuano infatti a colpire un settore sempre più al verde, quello della ristorazione, i cui proprietari delle attività lamentano sostegni “da elemosina”, da parte del Governo, rispetto a quanto invece continuano a pagare tra affitti e bollette.

Stamattina Palazzolo si è svegliata con il cancello del Municipio stracolmo di camici appesi, simbolo di un settore che non ha più possibilità di andare avanti.

[adrotate banner=”25″]

“Non è un caso che la protesta parta da Palazzolo” -ha dichiarato il Sindaco Gallo. “Qui l’economia si fonda sulla ristorazione. Siamo un comune di quasi 9 mila abitanti e 400 famiglie vivono di ristorazione nelle 32 attività esistenti in paese. Palazzolo è in ginocchio e non può attendere oltre! Questa gente non può e non deve trasgredire le leggi, ma deve essere sostenuta e aiutata concretamente, non presa in giro.

I ristoratori non posso più sostenere affitti e bollette con soli 500 euro, questa è elemosina!
L’Italia tutta ha investito tanto sulla ristorazione e il Governo deve aiutarci!”

CATEGORIE
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)
Disqus ( )