Rosolini Calcio, il Sindaco risponde a Spadola: “Era e rimane nostra intenzione sostenere il calcio”

529
Il sindaco di Rosolini Pippo Incatasciato
- Pubblicità a pagamento -

Arriva la risposta da parte del Sindaco Pippo Incatasciato a seguito delle considerazioni del Consigliere Giovanni Spadola che ha imputato l’amministrazione di aver “tradito” il Rosolini Calcio che stenta a resistere e ad approdare in serie D “perchè l’Amministrazione Comunale ha lasciato senza contributi la squadra”.

Pubblicità a Pagamento

Un tema sensibile- anche in campagna elettorale- per il Sindaco Incatasciato, che si dice “consapevole degli sforzi profusi dalla società e dal Presidente Errante” e allarga il campo sulla situazione economica generale dell’Ente dissestato e degli sforzi profusi nel quotidiano dagli stessi amministratori.

Di seguito il testo di risposta al consigliere Spadola: 

Cosa ti puoi attendere da un consigliere che ha votato contro la dichiarazione di dissesto, nonostante un parere dei revisori dei conti con cui viene conclamato inequivocabilmente lo stato di dissesto strutturale dell’Ente?
Nulla direi e con lo stesso spirito ho appreso del farneticare di questa mattina e del tentativo di imputare all’amministrazione la responsabilità delle difficoltà della USD Rosolini calcio nel perseguire gli obbiettivi di campionato. Se dovessi rispondere a tono potrei dire che potremmo non pagare i dipendenti per un anno e potremmo andare in serie A. Ma dovendomi attenere al ruolo mi limito a ricordare ai miei cittadini che, con le difficoltà del caso, tra le altre abbiamo garantito fino ad oggi i servizi essenziali in città e per le condizioni non solo economico finanziarie rinvenute al nostro insediamento, non era per nulla scontato. Era e rimane nelle nostre intenzioni sostenere il calcio in città, interpretando al meglio i pensieri e le volontà della società, dei giocatori e dei tifosi. Non ci dispiacerebbe garantire anche un salto di qualità alla squadra di calcio. Rispondiamo al consigliere Spadola che è in ritardo rispetto alle riflessioni che questa maggioranza di governo porta avanti, a prescindere dal bilancio comunale, per reperire risorse private utili a perseguire il sostegno del settore sportivo, nel caso di specie calcistico, rosolinese consapevoli degli sforzi fino ad oggi profusi dalla società e dal Presidente Errante e dell’impegno peraltro conducente dei giocatori. Siamo altrettanto consapevoli dell’importante ricaduta sociale dell’attività calcistica nella nostra comunità cittadina. Rimane nostro preciso impegno da cittadini, prima che da amministratori, assicurare quel sostegno che il settore merita e consigliamo studio e approfondimento, oltre che sana passione, a chi ha piacere di dare un contributo alla politica in città.

 Il Sindaco Pippo Incatasciato

- Pubblicità a pagamento -