Scuola al freddo, protestano i genitori. Mingo: “Il problema sarà presto risolto”

3945
- Pubblicità -

Rientro al “freddo” per alcuni bambini dell’istituto comprensivo “De Cillis”. In particolare il problema riguarda la sede di via Rapisardi, mentre nella sede del “Bellini” i riscaldamenti sono entrati regolarmente in funzione così come nelle altre scuole della città.

- Pubblicità -

Il problema è da ricercarsi in alcuni lavori di ampliamento della caldaia che ancora non sarebbero stati ultimati. L’amministrazione comunale ha impegnato le somme necessarie già il 31 dicembre scorso, ma solo stamattina sono stati affidati urgentemente i lavori come annuncia il responsabile del settore “Lavori Pubblici”, Corrado Mingo.

“E’ necessario un altro accorgimento nell’impianto di riscaldamento prima di poterlo mettere in funzione –ha detto Mingo-. Proprio questa mattina abbiamo affidato i lavori urgenti per consentire l’attivazione e il problema sarà presto risolto”.

Sta di fatto che i genitori non hanno digerito questo rientro al “freddo” per i loro bambini e protestano contro questo disservizio.

“Non possiamo permettere che i nostri figli seguano le lezioni al freddo -hanno detto le mamme-. Ogni anno la stessa storia ma adesso siamo pronti a scioperare se la situazione non viene risolta immediatamente”.

In tutti gli altri plessi scolastici i riscaldamenti sono entrati in funzione, tranne nel plesso “Sacro Cuore” dove è ancora necessario istallare il contatore.

“Al Sacro Cuore abbiamo una tempistica un po’ più lunga -conclude Mingo-, ma in ogni caso sono dotati di riscaldamenti elettrici. Nell’arco di qualche settimana anche lì entreranno in funzione i riscaldamenti”.

- Pubblicità -